Notizie edilportale

Edilportale.com

Le ultime news dal mondo dell'edilizia

24/01/2020 - Cooperare per “l’individuazione e lo sviluppo di azioni di coordinamento, programmazione e divulgazione scientifica nei settori della analisi della città, della progettazione e della pianificazione urbanistica”, con l’obiettivo di promuovere e conseguire l’innovazione.   È il cuore dell’accordo quadro tra Istituto Nazionale di Urbanistica (INU) e Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), sottoscritto dai presidenti Michele Talia e Massimo Inguscio e presentato lunedì nel corso di un workshop a Roma.   Questi alcuni “punti” e obiettivi dell’accordo quadro:   - sensibilizzare e formare adeguatamente in merito al tema della analisi della città, della progettazione e della pianificazione urbanistica diffondendo la conoscenza delle migliori tecnologie in essere e valorizzando, nel contempo, su suolo italiano l’impiego di tecnologie innovative; - valutare la realizzazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 24, 2020, 6:00 am

24/01/2020 – Serre bioclimatiche per migliorare la prestazione energetica e accrescere il valore degli immobili. È partita la sperimentazione dell’Enea, che ha installato una serra bioclimatica sull’edificio “Scuola delle Energie”, dove l’Agenzia sta conducendo ricerche sul risparmio energetico, tra cui tetti e pareti verdi.   Serra bioclimatica, via alla sperimentazione Enea Come spiegato da Carlo Alberto Campiotti, responsabile del Laboratorio Regioni Area Settentrionale dell’ENEA - Dipartimento Unità Efficienza Energetica, la serra bioclimatica, installata sul terrazzo, è di tipo convettivo: lo scambio d’aria avviene attraverso una finestratura che divide la serra dall’ambiente interno. La finestratura d’inverno viene aperta per convogliare all’interno dell’abitazione l’aria calda raccolta di giorno.   L’obiettivo è di arrivare a un taglio..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 24, 2020, 6:00 am

24/01/2020 – Qual è l’importo massimo detraibile in un intervento, agevolato con il bonus ristrutturazioni, che porta ad una variazione del numero di unità immobiliari? In questo caso quali documenti bisogna inviare all’Enea?   Bonus ristrutturazioni e numero di unità immobiliari Il bonus ristrutturazioni consiste in una detrazione fiscale del 50%, con un limite massimo di spesa di 96mila euro, delle spese sostenute, fino al 31 dicembre 2020 per la realizzazione di interventi di manutenzione ordinaria (solo per le parti comuni degli edifici), manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia. Tra le opere di manutenzione straordinaria rientrano il frazionamento e l’accorpamento delle unità immobiliari, con la contestuale esecuzione di opere, a condizione che non si modifichino la volumetria e la destinazione d’uso precedenti.   SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 24, 2020, 6:00 am

23/01/2020 – Nella progettazione di una struttura bisogna considerare diversi fattori, tra cui le problematiche derivanti dal disturbo da vibrazione. Per tale ragione è necessario provvedere all’isolamento dalle vibrazioni di elementi strutturali quali, ad esempio, vani scale, vani ascensore, travi, pilastri e setti.   A seconda delle zone in cui si trovano gli edifici, potrebbe essere necessario isolare l'ambiente circostante dalle vibrazioni indotte da tram, treni e metropolitane.   Infine, soprattutto in edifici industriali che contengono macchine, gli antivibranti sono indispensabili per eliminare le vibrazioni e gli effetti dannosi provocati dal funzionamento dei macchinari.   Assorbitori di vibrazioni, sistemi antivibranti L’antivibrante riesce non solo a preservare dalle vibrazioni dannose il meccanismo sottoposto a sollecitazione ma anche a limitare il rumore. Generalmente gli assorbitori di vibrazioni vengono inseriti sotto la..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: January 23, 2020, 6:00 am

23/01/2020 – Rendere operativo il Fondo da 10 milioni di euro per la demolizione delle opere abusive. È la richiesta formulata dall’Associazione nazionale comuni italiani (Anci) al Ministero delle Infrastrutture (Mit).   Demolizione opere abusive, 10 milioni fermi dal 2018 La Legge di Bilancio per il 2018 ha istituito un Fondo da 10 milioni di euro, 5 milioni per il 2018 e 5 per il 2019, per la demolizione degli edifici abusivi e ha stanziato 500mila euro per l’istituzione di una banca dati centralizzata sull'abusivismo edilizio presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.    Il Mit ha predisposto un decreto per la definizione dei criteri di utilizzazione e ripartizione dei primi 5 milioni di euro. Lo scorso 1° agosto 2019 in Conferenza Unificata è stata raggiunta l’intesa sulla bozza del decreto.   Dall’estate, il decreto è sparito dai radar, tanto che l’Anci ha inviato una lettera..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 23, 2020, 6:00 am

23/01/2020 – La realizzazione di opere edilizie per il superamento delle barriere architettoniche negli immobili storici può essere negata solo in presenza di determinate condizioni.   Con la sentenza 355/2020, il Consiglio di Stato ha spiegato che il Comune, nella valutazione di una domanda, deve garantire i diritti fondamentali delle persone con problemi di mobilità e può negare l’autorizzazione solo se dalle opere possono derivare seri danni all’edificio.   Barriere architettoniche negli edifici storici, il caso Il Consiglio di Stato è intervenuto sul caso verificatosi in un condominio vincolato perché di interesse storico. Uno dei condòmini, portatore di handicap, aveva chiesto l’autorizzazione per la realizzazione di un ascensore e di un ballatoio in struttura metallica, di smonto all’impianto dell’ascensore. Questa seconda opera sarebbe servita a superare una rampa di scale non raggiunta..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 23, 2020, 6:00 am

23/01/2020 – La sostituzione della porta di ingresso può essere agevolata con l’ecobonus?  La sostituzione del portone del box auto adiacente accede al beneficio? Se sì, queste porte come devono essere considerate?   L’Enea risponde alle domande di un contribuente nelle Faq relative all’ecobonus per la coibentazione delle pareti opache.   Sostituzione porta d’ingresso: ecco le condizioni per l’ecobonus Secondo l’Enea, la sostituzione di una porta d’ingresso può essere agevolata con l’ecobonus a condizione che la porta chiuda un volume riscaldato.   La normativa a supporto delle detrazioni fiscali ex Legge 296/2006 equipara la trasmittanza di porte e finestre, indicate entrambe come "chiusure apribili e assimilabili".   Di conseguenza, è necessario rispettare i valori indicati nell'allegato B del DM 11 marzo 2008 come modificato dal DM 26 gennaio 2010. SCARICA..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: January 23, 2020, 6:00 am

23/01/2020 – Si può chiedere ed ottenere l’annullamento di un’ordinanza di demolizione di abusi edilizi? Molto probabilmente sì, verrebbe da rispondere, leggendo la decisione del TAR Abruzzo- L'Aquila che, con la sentenza n. 454/2013, ha accolto il ricorso, proposto da un condominio costituitosi in giudizio, contro il provvedimento di demolizione di opere abusive e ripristino dello stato dei luoghi ordinato dal Comune di Giulianova a seguito di una denuncia. Il TAR giunge a questa conclusione motivandola con il fatto che: “era trascorso un lungo tempo dalla costruzione del fabbricato (era il 1966) e inoltre la conformità era stata esplicitamente attestata nel procedimento di rilascio della licenza di agibilità rilasciato nel 1969.” Dato che da allora il Comune non aveva mai fatto verifiche e vista la presenza del certificato di agibilità e per di più che la realizzazione era antecedente al 1967,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: digregorio@edilportale.com (Rosa di Gregorio)
Posted: January 23, 2020, 6:00 am

22/01/2020 – L’equo compenso prova a salire sul treno del Milleproroghe. Gli on. Pd Chiara Gribaudo e Andrea Orlando hanno presentato un emendamento (11.1) per la tutela dei professionisti che lavorano con le pubbliche Amministrazioni. Un altro emendamento sull'argomento (23.01) è stato presentato a firma solo dell'on. Orlando.   Equo compenso, l’emendamento al Milleproroghe L’emendamento 11.1 prevede che la Pubblica Amministrazione potrà conferire incarichi professionali, o affidare opere pubbliche nell’ambito delle quali previsti incarichi professionali, solo se il compenso pattuito sarà proporzionato alla quantità e alla qualità del lavoro svolto, nonché al contenuto e alle caratteristiche della prestazione.   Per la quantificazione dei compensi, si legge nell’emendamento, bisognerà tenere conto anche “dei parametri per la liquidazione giudiziale dei compensi e dei parametri..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 22, 2020, 6:00 am

22/01/2020 – Gli interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali, per beneficiate della detrazione fiscale fino all’85%, necessitano di un’asseverazione di un tecnico abilitato. Come deve essere redatta tale asseverazione?   Le indicazioni per la redazione dell’asseverazione tecnica sono riassunte dall’Enea nel Vademecum per la riqualificazione energetica delle parti comuni degli edifici condominiali. L’asseverazione varia a seconda che si tratti di un intervento agevolato al 70%, al 75%, all’80% o all’85%.   Riqualificazione energetica condomini: come redigere l’asseverazione   Ricordiamo che gli interventi sulle parti comuni di edifici si distinguono in: 1) interventi di riqualificazione energetica che interessino l'involucro dell'edificio con un'incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell'edificio (detrazione fiscale del 70%); 2) interventi..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: January 22, 2020, 6:00 am

22/01/2020 - Nel 2019 il comparto dell’edilizia e delle costruzioni ha registrato un aumento del 2,6% del numero degli addetti e del 6% del fatturato ma la crescita segna una netta decelerazione: nel 2018, infatti, gli addetti sono aumentati del 4,3% e il fatturato dell’8,8%.   I dati arrivano dall’Osservatorio bilanci SRL - Focus Edilizia pubblicato dal Consiglio e dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti. L’analisi sulla base della banca dati AIDA - Bureau van Dijk ha riguardato i bilanci 2018 di quasi 80.000 srl afferenti al comparto, pari al 14% del totale di srl attive.   Nel dettaglio emerge come la crescita del fatturato (+6%, per oltre 65 miliardi di euro totali) sia più elevata tra le imprese del macrocomparto lavori di costruzione e demolizione (+8,5%) seguita dalle Srl del macrocomparto della costruzione di edifici, mentre mostra un leggero calo (-0,4%) quello dell’ingegneria civile. Edilizia, addetti e fatturato..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 22, 2020, 6:00 am

22/01/2020 - Dopo un primo semestre in forte crescita (+21% in valore sul 2018), il secondo semestre del 2019 inverte il segno dell’andamento dei bandi per progettazione e registra un -30%. Invece, per tutti i servizi di ingegneria e architettura, l’andamento numerico è complessivamente stabile ma segnato da un aumento del valore di oltre il 20% rispetto al 2018.   Il mese di dicembre 2019 è stato in netta ripresa rispetto a novembre e le gare di progettazione sono state 368, per un valore di 64,0 milioni di euro. Il confronto con il precedente mese di novembre è positivo: sono stati pubblicati più bandi di gara (+ 58,6%) per un valore molto più alto (+123,6%).   “Si è chiuso un anno di difficile interpretazione - ha dichiarato Gabriele Scicolone, Presidente OICE -: da una parte i servizi di progettazione che registrano una sia pure lieve flessione, dall’altra tutto il mercato dei servizi tecnici che raggiunge..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 22, 2020, 6:00 am

21/01/2020 - “Costruire bene, vivere bene”, questo il messaggio di cui si fa portatrice la manifestazione Klimahouse 2020 per sottolineare non solo la profonda influenza degli spazi abitativi nella vita di tutti i giorni, ma anche la nuova centralità assunta dall’uomo in rapporto all’ambiente abitativo e lavorativo che lo circonda. Una selezione di oltre 450 aziende e 25 startup tra le più innovative del settore edilizio offrono ai futuri committenti e a chi desidera ristrutturare una visione a 360° sul mondo della casa efficiente e del costruire secondo i criteri di sostenibilità. Giunto alla sua quindicesima edizione, l’evento promosso da Fiera Bolzano e dedicato alle nuove frontiere dell’architettura e dell’edilizia sostenibile a livello internazionale, si rinnova puntando su un concept di grande attualità, un nuovo logo che evidenzia il fermento di una fiera in grande evoluzione e un programma di..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: vinci@archiproducts.com (Rossana Vinci)
Posted: January 21, 2020, 6:00 am

21/01/2020 – Pronti a partire i lavori per 236 interventi volti a contrastare il fenomeno del dissesto idrogeologico.     È stato, infatti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il ‘Piano operativo sul dissesto idrogeologico per l’anno 2019’ che rende immediatamente effettivo lo stanziamento di 361 milioni di euro per il territorio nazionale e permette agli enti locali di dare avvio ai cantieri.   Dissesto idrogeologico: gli interventi pronti all’avvio I 361 milioni di euro finanziano lavori per mitigare il rischio idrogeologico a seconda dei diversi tipi di dissesto (frane, alluvioni, valanghe, fenomeni costieri ecc).   Nell’Allegato B sono elencati tutti gli interventi; si va dalla sistemazione di versanti franosi, al consolidamento e alla difesa idraulica, al ripascimento e difesa delle aree costiere, alla messa in sicurezza di abitati.   Vedi tutti gli interventi     Lotta al..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: January 21, 2020, 6:00 am

21/01/2020 – Reintrodurre lo sconto in fattura per far decollare il sismabonus e tutelare l'indipendenza dei professionisti durante la progettazione. Lo sostiene la Rete delle Professioni Tecniche (RPT), che ha chiesto ai relatori del decreto “Milleproroghe”, in fase di conversione in legge alla Camera, di essere ascoltati in audizione.   Sconto in fattura, RPT contraria ai limiti imposti dal 2020 Il Decreto Crescita, scrive RPT ai relatori, aveva introdotto la possibilità di optare per uno sconto immediato in fattura pari al valore delle detrazioni fiscali previste per interventi di riqualificazione energetica e riduzione del rischio sismico. In questo modo, chi decideva di eseguire interventi di riqualificazione energetica e di riduzione del rischio sismico sul proprio immobile poteva sostituire le detrazioni fiscali con un contributo di pari ammontare, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto, anticipato dal fornitore che ha effettuato gli..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 21, 2020, 6:00 am

21/01/2020 – In arrivo 98 milioni di euro per l’adeguamento delle scuole alla normativa antincendio.   Il Ministero dell’Istruzione, infatti, ha pubblicato il bando che stanzia contributi per gli enti locali proprietari degli edifici scolastici, censiti nell’Anagrafe nazionale dell’edilizia scolastica, che necessitano di adeguamento antincendio.   Il bando attua quanto previsto dal DM 1111/2019, che suddivide le risorse tra le Regioni in tre anni: 25 milioni di euro per l’anno 2019, 25 milioni di euro per l’anno 2020 e di 48 milioni di euro per l’anno 2021. Nel bando, tuttavia, non c’è nessun riferimento a tale scansione temporale.   Sul fronte del riparto regionale, la Regione che si aggiudica maggiori fondi è la Lombardia con più di 12 milioni di euro, seguita dalla Campania e dalla Sicilia con circa 9 milioni di euro ciascuna. Le regioni con meno risorse sono la Valle d’Aosta, il Molise..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: January 21, 2020, 6:00 am

21/01/2020 – Il progettista cui viene revocato l’incarico, per ragioni indipendenti dal suo operato, ha diritto al pagamento del compenso per intero più un risarcimento. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza 451/2020.    Compensi del progettista e variazione delle norme urbanistiche A un architetto, incaricato della progettazione di un piano di lottizzazione per insediamenti produttivi, era stato sospeso l’incarico a causa di un cambiamento delle norme urbanistiche del Comune. Variazione a causa della quale il progetto redatto non era stato approvato perché non conforme alle nuove norme vigenti.   Era quindi sorto un contenzioso tra il progettista, che pretendeva il pagamento per le prestazioni svolte e per quelle sospese, e le società committenti, che lamentavano l’inadempimento e la non conformità del progetto.   La Corte distrettuale aveva sottolineato che la non conformità non era..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 21, 2020, 6:00 am

20/01/2020 – Correggere la norma sull’equo compenso e dire definitivamente basta ai bandi gratuiti della Pubblica Amministrazione, che chiedono ai professionisti di lavorare senza alcun compenso. È la richiesta avanzata al Governo da Confprofessioni, Confederazione italiana delle libere professioni.   Confprofessioni: ‘nullità dei bandi gratuiti della PA’ Il presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, ha chiesto al Governo di correggere con urgenza la norma che ha introdotto il principio dell'equo compenso delle prestazioni professionali rese alla Pubblica Amministrazione, per arrivare in tempi rapidi a una soluzione che “vieti il conferimento di incarichi professionali gratuiti o il cui compenso non sia commisurato a compenso equo”.    “I tempi sono maturi per precisare una volta per tutte la nullità dei bandi gratuiti della PA e riconoscere l'effettivo valore economico delle prestazioni professionali”..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 20, 2020, 6:00 am

20/01/2020 – Gli edifici viventi, capaci di auto-ripararsi e riprodursi, potrebbero far parte di un futuro meno lontano di quel che crediamo.   L'ingegnere Wil Srubar dell'Università del Colorado Boulder, infatti, ha pubblicato, lo scorso 15 gennaio sulla rivista Matter, uno studio che descrive il metodo utilizzato per creare materiali da costruzione ‘viventi’ grazie all’aggiunta di batteri.    Materiali da costruzione viventi: i dettagli della ricerca L’ingegner Srubar ha spiegato che si stanno sperimentando materiali da costruzione viventi (LBM) grazie all’innesto di in un particolare cianobatterio fotosintetico, ovvero il Synechococcus sp. PCC 7002, in un composto costituito da sabbia e da una gelatina.   Gli scienziati hanno scoperto che, in particolari condizioni di calore e luce solare, i batteri producono cristalli di carbonato di calcio attorno alle particelle di sabbia, dimostrando capacità..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: January 20, 2020, 6:00 am

20/01/2020 - Ulteriori 208.732.103,47 euro saranno destinati a 12 Regioni colpite dal maltempo nel mese di novembre 2019. Lo ha deciso il Consiglio dei Ministri di venerdì, che ha ripartito così i fondi:   Liguria - 77.062.212,02 euro Emilia Romagna - 47.110.988,59 euro Veneto - 40.183.531,31 euro Piemonte - 23.944.455,68 euro Toscana - 8.190.836,59 euro Campania - 5.635.376,38 euro Abruzzo - 1.866.120,20 euro Marche - 1.469.139,85 euro Friuli Venezia Giulia 1.152.371,50 euro Basilicata - 839.556,04 euro Puglia - 701.484,17 euro Calabria - 576.031,14 euro Le risorse serviranno al completamento degli interventi di soccorso e assistenza alla popolazione, al ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture di reti strategiche, alla gestione di rifiuti, macerie, materiale vegetale o alluvionale o delle terre e rocce da scavo prodotti dagli eventi e per misure volte a garantire la continuità amministrativa.   Il..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 20, 2020, 6:00 am

20/01/2020 – Il sismabonus sull’acquisto di immobili, precedentemente demoliti e messi in sicurezza, spetta anche per gli acconti versati? Per usufruire della detrazione è obbligatorio il bonifico? In quali casi è consentita la cessione del credito corrispondente alla detrazione fiscale? A queste ed altre domande ha risposto l’Agenzia delle Entrate con l’interpello 5/2020.   Sismabonus, il caso e i dubbi Una società stava per entrare come socia in una partecipata, di cui avrebbe detenuto una quota maggioritaria, creata per la realizzazione di unità immobiliari dalla demolizione e ricostruzione, con miglioramento antisismico, di edifici preesistenti. La società istante aveva inoltre intenzione di acquistare una delle unità immobiliari, situate nell’edificio ricostruito, per utilizzarla come nuova sede. Prima di dare avvio alle operazioni, la società si è rivolta al Fisco per ottenere delucidazioni..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 20, 2020, 6:00 am

17/01/2020 - Martedì 21 gennaio si terrà a Bari, presso la sala Leogrande del Centro Polifunzionale studenti Uniba di piazza Cesare Battisti, il Seminario di presentazione dello Short Master di I livello “City School: per il governo delle città complesse”, promosso da Università degli Studi di Bari ‘Aldo Moro’, ANCI e Fondazione Gianfranco Dioguardi.   Il Master s’inserisce nell’ambito del programma «SUM-School of Urban Management», scuola manageriale di cultura organizzativa civica urbana ideata da Gianfranco Dioguardi per formare funzionari (ordinari e dirigenziali) a nuove competenze professionali necessarie per governare la complessità che caratterizza, in misura crescente, le città del Terzo millennio.   La «SUM-City School», istituita dalla «Università degli Studi ‘Aldo Moro’ a Bari e nella sua sede di Taranto, costituisce il primo esempio..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 17, 2020, 6:00 am

17/01/2020 – Il GSE ha pubblicato il nuovo Catalogo 2020 degli apparecchi domestici pre-qualificati per la produzione di energia termica che beneficiano degli incentivi del Conto Termico (DM 16 febbraio 2016).   Conto Termico: il Catalogo 2020 aggiornato Il Catalogo è online nella specifica sezione del sito del Gestore dei Servizi Energetici (GSE): Conto Termico > Documenti > Catalogo e sarà fruibile dal Portaltermico consentendo agli utenti di accedere direttamente al meccanismo incentivante tramite una procedura agevolata.   Sono state aggiornate al 15 gennaio 2020 le sei sezioni del Catalogo Apparecchi, cioè:  - caldaie a condensazione - pompe di calore - caldaie a biomasse - solare termico - scaldacqua a pompa di calore - sistemi ibridi   In ogni documento è possibile trovare il prodotto già qualificato con l’indicazione della marca, del modello e delle caratteristiche..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: January 17, 2020, 6:00 am

17/01/2020 – In arrivo una nuova Regola Tecnica Verticale (RTV) per la progettazione della prevenzione incendi per attività in edifici tutelati.   Il Comitato Centrale Tecnico Scientifico del corpo nazionale dei vigili del fuoco (CCTS), infatti, lo scorso 11 dicembre ha presentato bozza della nuova regola.    Prevenzione incendi: quando si applica la RTV La nuova regola si applicherà agli edifici sottoposti a tutela ai sensi del Dlgs 42/2004, aperti al pubblico, contenenti una o più attività soggette al DPR 151/2011.   La norma non si applica a musei, gallerie, esposizioni, mostre, biblioteche e archivi che sono oggetto di una diversa RTV, già approvata dal CCTS.     Antincendio: cosa prevede la norma La norma prevede particolari disposizioni per le strategie antincendio, la gestione dell’esodo e per il Piano di limitazione dei danni.   Per la gestione della sicurezza antincendio devono..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: January 17, 2020, 6:00 am

17/01/2020 – Dopo la recessione dell’ultimo decennio, l’economia italiana non riesce a recuperare i livelli pre-crisi, contrariamente a quanto accaduto negli altri Paesi dell’Unione Europea. Sono queste le premesse dell’Osservatorio congiunturale sull’industria delle costruzioni, illustrato dal Presidente dell’Associazione nazionale costruttori edili (Ance), Gabriele Buia, dal Vicepresidente Rudy Girardi e dal Direttore del Centro Studi Ance, Flavio Monosilio.   Edilizia, il ruolo delle costruzioni per uscire dalla crisi Secondo lo studio dell’Ance, si rischia di vivere un nuovo decennio all’insegna di una stagnazione fisiologica fino a rischiare una nuova recessione. Questa cronica debolezza dell’economia italiana nel tempo è dovuta, sostiene l’Ance, a scelte di politica economica ispirate al sostegno dei consumi piuttosto che degli investimenti.   Nonostante la crisi, le costruzioni ancora oggi offrono..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 17, 2020, 6:00 am

17/01/2020 - Il Ministero dell’Interno ha pubblicato due decreti che assegnano più di 522 milioni di euro ai Comuni per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile. Quasi 500 milioni di euro sono stati assegnati a tutti i Comuni in funzione della popolazione residente mentre altri 22,5 milioni sono stati assegnati soltanto ai Comuni con popolazione fino a 1000 abitanti, in aggiunta rispetto alle prime risorse.    Efficienza energetica e sviluppo territoriale per i Comuni Il DM 14 gennaio 2020 assegna precisamente 497.220.000,00 euro in funzione della popolazione residente: da 50.000 euro per i Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti a 250.000 euro per i Comuni con oltre 250.000 abitanti. Le risorse derivano dalla Legge di Bilancio 2020 che ha stanziato 2,5 miliardi di euro per 5 anni, prorogando la “norma Fraccaro”, in scadenza a fine 2019.   I contributi..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: January 17, 2020, 6:00 am

16/01/2020 – Per la finitura e la protezione dell’esterno di un edificio si procede solitamente all'applicazione di pitture sull'ultimo strato dell'intonaco. La scelta della pittura va fatta in base al tipo di intonaco che è stato applicato e al tipo di protezione che si vuole garantire.   In ambienti caldi, può essere necessario proteggere l’edificio dalla radiazione solare che potrebbe causare un eccessivo accumulo di calore.   Riflessività e anti-irraggiamento: perché sono importanti L’EPA, l’ente statunitense per la protezione dell’ambiente, ha evidenziato l’importanza di ridurre il fenomeno delle ‘Isole di calore’ (cioè dell’innalzamento della temperatura che si genera nelle aree urbane rispetto la temperatura delle aree rurali). Tra le strategie che l’EPA ha individuato per ridurre il fenomeno delle isole di calore, oltre alla realizzazione di tetti verdi,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: January 16, 2020, 6:00 am

16/01/2020 - Rimarrà aperta fino al 31 gennaio 2020 la consultazione pubblica sulla salute e sicurezza sul lavoro, lanciata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.   A oltre dieci anni dall’entrata in vigore del Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (Dlgs 81/2008), il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali ha promosso una consultazione “nella prospettiva di fissare nuovi traguardi per dare piena attuazione al diritto alla sicurezza e alla salute nei luoghi di lavoro”.   Parallelamente al confronto già avviato con le Parti Sociali, la consultazione si rivolge ai diversi stakeholders per raccogliere indicazioni, proposte ed esperienze che possano contribuire ad individuare le priorità dell’azione di Governo.   Sicurezza sul lavoro, cercansi idee, spunti e riflessioni “L’obiettivo della sicurezza sul lavoro è una delle priorità del..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 16, 2020, 6:00 am

15/01/2020 – Prosegue l’attuazione di Veneto 2050, la legge regionale che coniuga il rilancio del settore edile con le esigenze di tutela del territorio e riduzione del consumo di suolo.   Veneto 2050, aumenti di cubatura e consumo di suolo zero Ricordiamo che la Legge Regionale Veneto 2050 (LR 14/2019) ha stabilizzato il Piano Casa del 2009, conciliando le premialità volumetriche con gli obiettivi di riqualificazione urbana e con quelli di riduzione del consumo di suolo contenuti nella LR 14/2017.   Ma soprattutto, la norma regionale ha fissato l’obiettivo del consumo di suolo zero entro il 2050. Per il raggiungimento di questi obiettivi, la Regione sta aggiornando le leggi esistenti e adottando nuove norme.   Sottotetti, nuove regole per il recupero a fini abitativi La nuova legge sul recupero dei sottotetti, approvata a fine 2019, aggiorna la LR 12/1999 stabilendo che possono essere recuperati, a fini abitativi,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 16, 2020, 6:00 am

16/01/2020 – L’installazione di un ascensore per disabili può beneficiare dell’Iva al 4% solo se si rispettano le prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità contenute nel DM 236/1989 sul superamento delle barriere architettoniche.   A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 3/2020.   Ascensori per disabili: senza requisiti no Iva agevolata L’Iva agevolata al 4%, pur essendo prevista per le “prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto o aventi ad oggetto la realizzazione di opere direttamente finalizzate al superamento o alla eliminazione delle barriere architettoniche” non si applica in maniera automatica.   Le Entrate, infatti, hanno chiarito che per tali contratti di appalto, aventi cioè ad oggetto la realizzazione di opere direttamente finalizzate al superamento o alla eliminazione delle barriere architettoniche, il legislatore ha privilegiato la natura..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: January 16, 2020, 6:00 am

16/01/2020 – Novità per il Sismabonus. Sul sito del Ministero delle Infrastrutture (Mit) è stato pubblicato il DM n.24 del 9 gennaio 2020. Il testo modifica il DM 58/2017 sulla classificazione del rischio sismico delle costruzioni e le modalità con cui i professionisti abilitati devono attestare l’efficacia degli interventi realizzati.   La modifica, che riguarda le procedure per ottenere la detrazione fiscale, è stata disposta per evitare confusione sugli interventi ammessi alla detrazione e sulle tempistiche per la consegna dei documenti. Dubbi già chiariti dall’Agenzia delle Entrate, ma che in qualche caso hanno causato la perdita delle agevolazioni.   Sismabonus: Scia o permesso di costruire Una delle modifiche più importanti riguarda i titoli abilitativi cui allegare la documentazione per ottenere il sismabonus. Il decreto del 2017 cita solo la Scia, mentre il nuovo testo spiega che le asseverazioni devono..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 16, 2020, 6:00 am

15/01/2020 – In arrivo assunzioni e nuove risorse per l’edilizia giudiziaria. Lo prevede la Legge di Bilancio per il 2020, che accende il faro sul sovraffollamento delle carceri e sull’esigenza di riqualificazione degli istituti penitenziari.   Edilizia giudiziaria, nuove assunzioni di tecnici "Per le esigenze dell’edilizia giudiziaria e la funzionalità degli uffici saranno assunte 150 nuove unità di personale tecnico specializzato e 10 dirigenti". La misura, commentata dal Ministro Alfonso Bonafede sulla sua pagina Facebook subito dopo l’approvazione della legge di Bilancio, dà attuazione alle conclusioni del tavolo tecnico sulle spese di funzionamento e l’edilizia giudiziaria, istituito presso il Ministero della Giustizia.   Il tavolo, lo scorso ottobre, ha chiesto la prosecuzione del programma di assunzione di figure tecniche, come architetti, ingegneri, geometri e periti tecnici.  La richiesta..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 15, 2020, 6:00 am

15/01/2020 - Il Ministero dell’Ambiente ha assegnato alle Regioni e Province autonome 385 milioni di euro per la bonifica dall’amianto degli edifici pubblici, in particolare scuole e ospedali.   Nel dà notizia il Ministro Sergio Costa annunciando l’emanazione di un provvedimento attuativo del “Piano di bonifica da amianto”, previsto nel secondo Addendum al Piano operativo “Ambiente” approvato dal Cipe nel 2016.   Il Piano individua i soggetti beneficiari (Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano) e le modalità di trasferimento delle risorse. I soggetti beneficiari, a loro volta, individueranno gli interventi da finanziare e si occuperanno della gestione, del controllo e del monitoraggio della realizzazione.   Tutti gli interventi dovranno essere realizzati entro il 31 dicembre 2025.   I 385 milioni di euro sono stati ripartiti secondo i coefficienti di assegnazione regionale utilizzati per le risorse..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 15, 2020, 6:00 am

15/01/2020 – Il noleggiatore delle macchine da cantiere, utilizzate per realizzare opere senza i dovuti permessi, è responsabile degli abusi edilizi commessi. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza 49022/2019.   Abusi edilizi e macchine da cantiere, il caso I giudici si sono pronunciati sul caso di una serie di interventi abusivi, consistenti nella realizzazione dell’ampliamento di un piazzale in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico e nello sbancamento di una porzione di versante della collina adiacente.   Prima di arrivare in Cassazione, tutti i tribunali avevano considerato colpevole non solo il committente dell’intervento, che aveva dato inizio ai lavori senza aver ottenuto il permesso di costruire e l’autorizzazione paesaggistica, ma anche gli esecutori materiali dell’opera, tra cui il noleggiatore delle macchine da cantiere.   Il noleggiatore sosteneva però di essere estraneo agli illeciti commessi..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 15, 2020, 6:00 am

15/01/2020 – Per poter usufruire del bonus ristrutturazione sugli interventi di recupero del patrimonio edilizio sono necessari una serie di adempimenti, come effettuare il pagamento dei lavori eseguiti tramite bonifico (bancario o postale) dal quale risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione ed il numero di partita Iva o il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è stato effettuato, così come previsto dall’ art. 1, comma 3, del Testo unico delle imposte sui redditi (TUIR). Può capitare, per svariati motivi, che l'intestatario del bonifico sia un soggetto diverso dal beneficiario della detrazione. Se si presentasse tale circostanza cosa accadrebbe? Sarebbe ancora possibile fruire dell'agevolazione fiscale? Chiarisce questo dubbio direttamente l’Agenzia delle Entrate attraverso una risposta di delucidazione che fornisce ad un contribuente sul sito della posta di Fisco..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: digregorio@edilportale.com (Rosa di Gregorio)
Posted: January 15, 2020, 6:00 am

14/01/2020 - La Regione Sardegna punta ad ampliare la propria competenza legislativa in materia di lavori pubblici. Lo fa con due schemi di decreto legislativo, approvati dalla Giunta regionale, che individuano “Norme di attuazione dello Statuto speciale per la Sardegna in materia di strade, porti, aeroporti e opere idrauliche e di edilizia pubblica e in generale di infrastrutturazione del territorio regionale nonché in materia di contratti pubblici”.   Con le norme di attuazione dello Statuto vengono individuati come “lavori di esclusivo interesse della regione” quelli relativi alle strade, porti, aeroporti, opere idrauliche e di edilizia pubblica e in generale gli interventi di infrastrutturazione del territorio regionale.   Grazie a queste modifiche viene anche attribuita alla Regione la competenza a disciplinare le procedure di aggiudicazione dei contratti pubblici, compresa la fase della loro esecuzione, relative a lavori, servizi, forniture.   La..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 14, 2020, 6:00 am

14/01/2020 – Al Responsabile unico del procedimento (RUP) non deve essere riconosciuto nessun incentivo per le opere a scomputo realizzate dal privato. Lo ha ribadito la Corte dei Conti con la delibera 122/2019.   Opere a scomputo e incentivi al RUP, il caso Il dubbio è stato sollevato da un Comune, che ha chiesto se, in caso di stipula con un privato di un atto per la realizzazione di opere a scomputo, sia possibile inserire una clausola che imponga, a carico del privato, il versamento di oneri per retribuire le prestazioni professionali del RUP.   In caso di risposta affermativa, il Comune chiedeva inoltre se il RUP avesse diritto all’incentivo in relazione alle opere a scomputo.     Opere a scomputo, i privati non devono pagare gli incentivi al RUP La Corte dei Conti ha esordito spiegando che le opere a scomputo realizzate dl privato sono soggette al Codice Appalti, ma non alla disciplina sul riconoscimento degli incentivi per funzioni..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 14, 2020, 6:00 am

14/01/2020 – Il nuovo meccanismo per il controllo sul versamento delle ritenute fiscali negli appalti e nei subappalti, introdotto dal Decreto Fiscale, sta già creando dubbi. Le potenziali criticità sono state evidenziate con un documento redatto dalla Fondazione studi dei Consulenti del lavoro. Oltre alle incertezze di ordine pratico, sembra che le condizioni per far scattare i controlli siano particolarmente specifiche, tanto da escludere un gran numero di contratti e le attività svolte al di fuori della sede del committente, come ad esempio nei cantieri.   Come spiegato anche dall’Agenzia delle Entrate, i primi versamenti ai quali si applicherà la nuova disciplina saranno quelli eseguiti nel mese di febbraio 2020. Il tempo per rispondere a tutti gli interrogativi stringe.   Appalti, chi è soggetto ai controlli sulle ritenute L’applicazione della norma, schematizzano i Consulenti del lavoro, riguarda: 1) l’affidamento..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 14, 2020, 6:00 am

14/01/2020 - A gennaio 2020 le imprese assumeranno il 4,5% in più rispetto allo stesso mese del 2019: 461mila persone, 20mila in più rispetto all’anno scorso. A trainare la domanda di lavoro nel settore privato è soprattutto la ricerca di laureati, che costituiscono più dell’80% delle 20mila entrate aggiuntive.   Tra i laureati più richiesti ci sono quelli negli indirizzi architettura (+45,2% rispetto a gennaio 2019), economia (33,6%), ingegneria civile e ambientale (+29%), ingegneria elettronica e dell’informazione (+27,9%).   I dati arrivano dal Bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal.   Grazie alla spinta impressa dalle imprese nel mese di gennaio - spiega la nota -, la domanda di laureati arriva a rappresentare il 18,3% delle entrate totali previste, passando dalle 68mila assunzioni programmate nel gennaio 2019 alle 84mila previste per inizio anno.   Architetti..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 14, 2020, 6:00 am

13/01/2020 - L’Agenzia del Demanio pubblica due nuovi bandi per la verifica della vulnerabilità sismica di immobili pubblici in Campania e Veneto.   Gara BIM da 1,7 milioni di euro in Campania Il primo bando richiede verifica della vulnerabilità sismica, diagnosi energetica, rilievo geometrico, architettonico, tecnologico ed impiantistico da restituire in modalità BIM, e progettazione di fattibilità tecnica ed economica, sempre in BIM, per alcuni beni di proprietà dello Stato situati in Campania.   La gara è divisa in quattro lotti dal valore complessivo di 1.704.868 euro. Le offerte dovranno essere inviate all’Agenzia del Demanio entro il 31 gennaio 2020.   Gara BIM da 2,7 milioni di euro in Veneto Una analoga gara, per la verifica di vulnerabilità sismica, riguarda alcuni beni immobili statali nella Regione Veneto. Il bando, diviso in sette lotti con importi variabili tra 109mila e 590mila euro,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 13, 2020, 6:00 am

13/01/2020 – Pensare ad una settimana bianca in questo periodo dell’anno è d’obbligo. Strutture moderne e hi-tech, location mondane o malghe isolate immerse nella natura sono prese d’assalto dai turisti.   L’offerta è molto ampia, ma oggi vogliamo riportare alla memoria luoghi dimenticati, che in passato sono stati centri turistici di riferimento, ma che oggi sono caduti nell’oblio. Questi luoghi sono stati visitati e fotografati dai collaboratori di Ascosi Lasciti. Di molti non può essere resa nota la precisa ubicazione per ragioni di sicurezza e per evitare che subiscano atti di vandalismo. Si tratta di una piccola selezione. Tutto il patrimonio fotografico è raccolto sulle pagine Facebook @ascosilasciti e Instagram ascosi_lasciti dell’associazione. Vediamo alcuni di questi luoghi misteriosi.   Alpenhof Hotel Si trova sulla riva di un piccolo lago questo albergo che nell’Ottocento..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 13, 2020, 6:00 am

13/01/2020 - Sono 5.560 le verifiche su solai e controsoffitti delle scuole che il Ministero dell’Istruzione finanzierà con 65,9 milioni di euro.   Sono state, infatti, pubblicate le graduatorie del bando lanciato lo scorso ottobre, che prevedono, in particolare, 1.265 verifiche su edifici di Province e Città metropolitane e 4.295 su strutture scolastiche comunali.   40 milioni di euro saranno utilizzati per le verifiche sui solai e 25,9 milioni di euro serviranno a eseguire i lavori più urgenti. Gli obiettivi sono quelli di verificare lo stato degli edifici scolastici, prevenire fenomeni di crollo di solai e controsoffitti e intervenire poi tempestivamente sulle criticità rilevate per garantire la sicurezza delle scuole.   Le Regioni con il maggior numero di interventi che saranno finanziati sono: Campania (943), Lombardia (568) e Puglia (531). Vedi le graduatorie   Gli interventi candidati sono stati selezionati sulla base..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 13, 2020, 6:00 am

10/01/2020 – Dal 2020 i professionisti che rientrano nel regime forfetario possono usufruire del credito di imposta per l’acquisto di computer, arredi e strumentazioni per lo studio. La novità è stata introdotta dalla Legge di Bilancio per il 2020.   Professionisti forfetari, le novità del 2020 La Legge di Bilancio 2020 ha modificato la normativa sul super ammortamento, dal quale erano espressamente esclusi i professionisti forfetari. La Legge di Bilancio stabilisce espressamente che il credito di imposta per l'acquisto di beni materiali strumentali si applica, alle stesse condizioni, alle imprese e agli esercenti arti e professioni. Non essendoci altre specifiche, si desume che sono ammessi all’agevolazione tutti i professionisti, a prescindere dal regime fiscale in cui ricadono.   La Legge di Bilancio 2020, lo ricordiamo, ha anche rivisto le condizioni di accesso al regime forfetario escludendo chi percepisce un reddito..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 13, 2020, 6:00 am

10/01/2020 - Capannoni dismessi ed edifici abbandonati - come caserme, magazzini e case cantoniere - possono essere rigenerati e riqualificati creando serre verticali a coltivazione idroponica, ovvero fuori suolo, che garantiscano una maggiore produzione di verdure con minimo consumo di acqua e senza uso di pesticidi.   Parte da questa idea Ri-Genera, il progetto promosso da ENEA in Veneto, che vede tra i firmatari Coldiretti Padova, Parco Scientifico e Tecnologico Galileo, Advance Srl, Idromeccanica Lucchini Spa e Gentilinidue.   Il progetto si basa sul sistema “Arkeofarm”, creato da ENEA in collaborazione con Idromeccanica Lucchini, che consiste in un impianto per coltivazioni orticole intensive sviluppato verticalmente su più piani. “Nella serra sono impiegate tecniche idroponiche avanzate in ambiente chiuso e climatizzato, con illuminazione artificiale integrale a led che può essere ad altissima automazione grazie a sistemi robotizzati..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 10, 2020, 6:00 am

10/01/2020 – Riconsiderare il ruolo dei liberi professionisti, evitando che siano sottoposti alle stesse regole di concorrenza previste per le imprese. È la richiesta che Adepp, Associazione degli Enti previdenziali privati, ha formulato al Parlamento Europeo, dove è stata convocata in rappresentanza dei liberi professionisti italiani su iniziativa del gruppo Ppe.   Adepp: ‘riconsiderare il ruolo dei liberi professionisti’ “L’esercizio professionale ha un valore di interesse collettivo e pubblicistico perché si riferisce a dei diritti fondamentali di tipo civile e sociale, che sono il diritto alla salute, il diritto alla difesa, alla libertà – compresa quella d’espressione –, il diritto alla sicurezza, anche sociale, e il diritto alla tutela del lavoro e dei risparmi”, ha detto in audizione Alberto Oliveti, presidente Adepp.   “Recepiamo l’apertura alla concorrenza che l’Europa..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 10, 2020, 6:00 am

10/01/2020 – È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 24 dicembre 2019 con cui il Ministero dell’Economia ha approvato 89 Indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA). Tra questi ci sono quelli relativi alle costruzioni, alle attività degli studi di ingegneria e architettura e dei geometri. Questi indici, che modificano quelli approvati con il DM 28 dicembre 2018, si applicano a decorrere dal periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2019. Quella pubblicata in Gazzetta non è la prima modifica. Questo perché gli ISA, introdotti con la Manovrina 2017, sono relativamente nuovi nel panorama fiscale e tributario.   ISA, come funzionano Gli Indici sintetici di affidabilità fiscale si applicano ai contribuenti che esercitano in modo prevalente le attività professionali o di impresa descritte. In caso di esercizio di più attività professionali o di impresa, per l’applicazione degli ISA si..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 10, 2020, 6:00 am

09/01/2020 - L’Antitrust ha aperto una consultazione pubblica per la revisione del regolamento in materia di rating di legalità.   Il rating di legalità - ricordiamo - è lo strumento premiale con cui l’Antitrust attribuisce un punteggio, da una a tre “stellette”, alle imprese virtuose in termini di rispetto delle leggi, delle norme a tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, rispetto degli obblighi retributivi, contributivi, assicurativi e fiscali. Attualmente è disciplinato dal Regolamento del 15 maggio 2018.   Rating di legalità, a breve il nuovo Regolamento A distanza di un anno e mezzo l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ritiene necessario modificare le regole al fine di valorizzare la natura premiale dell’istituto, estendendo l’ambito di applicazione soggettivo e oggettivo del Regolamento, eliminare alcuni dubbi interpretativi del Regolamento e adeguarlo..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 9, 2020, 6:00 am

09/01/2020 – Lo sconto immediato in fattura può essere recuperato come credito da utilizzare in compensazione anche con i tributi dovuti a titolo di accise sul consumo di energia elettrica e gas naturale.   Questa, in sintesi, la spiegazione data dall’Agenzia delle Entrate con la risposta 1/2020 all’interpello presentato da un contribuente.   Sconto in fattura e accise, il caso Una società che si occupa della vendita di energia elettrica e gas naturale, che ha tra i propri clienti imprese che eseguono interventi di riqualificazione energetica degli edifici, ha chiesto all’Agenzia delle Entrate chiarimenti sulle modalità di utilizzo del credito di imposta acquisito dal proprio cliente.   L’impresa avrebbe realizzato un intervento di efficientamento energetico di un edificio, praticando lo sconto immediato in fattura da recuperare come credito di imposta in cinque anni. L’impresa, a sua volta, intendeva cedere..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 9, 2020, 6:00 am

09/01/2020 - A pochi giorni dall’entrata in vigore della Legge di Bilancio 2020, è stato pubblicato il primo decreto attuativo. La norma mette in moto il meccanismo della progettazione negli enti locali, supportata con 2,8 miliardi di euro fino al 2034 per far fronte alla carenza di risorse economiche e personale adeguato. Fattore che spesso blocca la realizzazione delle opere.    Progettazione: 2,8 miliardi di euro agli enti locali Ricordiamo che la Legge di Bilancio 2020 ha stanziato 85 milioni di euro per l’anno 2020, 128 milioni di euro nell’anno 2021, 170 milioni di euro per l’anno 2022 e 200 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2023 al 2034.    Le risorse copriranno i costi della progettazione definitiva ed esecutiva relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio dal rischio idrogeologico, messa in sicurezza ed efficientamento energetico di scuole ed edifici pubblici, messa in sicurezza di..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 9, 2020, 6:00 am

09/01/2020 - Dalla crisi dei Mutui Subprime ad oggi l’economia italiana ha avuto diversi alti e bassi. Analizzando gli ultimi anni possiamo notare che tra il 2017 e il 2018 c’è stata una crescita dello 0,8% per il settore edile che si è mantenuta anche per il 2019. I dati che leggerete sono stati presi da Instapro.it, leader in Italia dei marketplace per i servizi della casa, per trovare nuovi clienti.   Ristrutturazione casa: decrescita del 6% tra il 2018 e il 2019 Soffermandoci in questo settore specifico possiamo analizzare l’andamento delle ristrutturazioni dal 2015 al 2019. Per i primi due anni c’è stato un trend positivo, pari al 14% tra il 2015 e il 2016, e del 16% tra il 2016 e il 2017, da qui in poi le richieste sono diminuite del 13% tra il 2017 e il 2018 e del 6% tra il 2018 e il 2019.   Come ci si può aspettare la regione che in questo arco temporale ha avuto più richieste di ristrutturazioni..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: (INSTAPRO.IT)
Posted: January 9, 2020, 6:00 am

09/01/2020 - Il comfort abitativo degli edifici e la salubrità degli ambienti può essere messo in pericolo da problemi di umidità.   Una delle conseguenze più fastidiose dell’umidità è l’insorgenza di muffe, funghi microscopici che, durante la loro crescita, producono spore che si disperdono nell'aria, principalmente in estate e in autunno, e possono crescere sia all'interno che all'esterno delle abitazioni.   I microrganismi che costituiscono le alghe e le muffe, quando trovano le condizioni fisico-ambientali adatte, sono in grado in breve tempo di infestare le facciate degli edifici e le pareti interne ed esterne delle abitazioni.   All'interno si trovano soprattutto dove è presente umidità in eccesso e scarsa ventilazione; tendono a svilupparsi più rapidamente con un clima caldo umido, come in estate, e in luoghi poco illuminati (soprattutto su oggetti e materiali..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: January 9, 2020, 6:00 am

08/01/2020 – Negli ultimi 9 anni sugli immobili italiani sono stati effettuati 27,1 milioni di interventi per il recupero del patrimonio edilizio e 3,2 milioni di lavori di riqualificazione energetica; tra il 2015-2016 sono stati realizzati 195 mila interventi antisismici.   Questi alcuni dati contenuti nella settima edizione di Gli Immobili in Italia, la pubblicazione biennale realizzata dall’Agenzia delle Entrate e dal Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia in collaborazione con il partner tecnologico Sogei, che fotografa il patrimonio immobiliare italiano che vale complessivamente più di 6.000 miliardi di euro.   Il Report analizza i dati relativi al 2016 attraverso l’elaborazione di diverse fonti informative, tra cui il Catasto Edilizio Urbano e le quotazioni dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare, le dichiarazioni dei redditi, le banche dati dei versamenti delle Imposte sugli Immobili (IMU, TASI) e i dati..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: January 8, 2020, 6:00 am

08/01/2020 - L’Agenzia del Demanio ha da poco lanciato tre bandi di gara per la nuova sede dell’Agenzia delle Entrate a Bologna, il nuovo Polo della Polizia di Stato nella Caserma Boscariello a Napoli e il recupero dell’ex caserma Pilo a Genova.   Concorso di progettazione Agenzia Entrate a Bologna È rivolto a ingegneri e architetti il concorso di progettazione in due gradi per la nuova sede dell’Agenzia delle Entrate a Bologna. Si richiede la redazione del progetto di fattibilità tecnico-economica e l’individuazione dei progettisti che eseguiranno tutti i gradi progettuali e i servizi tecnici, necessari per la realizzazione dell’archivio interregionale dell’Agenzia delle Entrate e la nuova sede della direzione provinciale Bologna 2, completo della sistemazione esterna dell’area con la realizzazione di verde attrezzato, parcheggi pubblici e pertinenziali presso la porzione della ex caserma Perotti in via Carlo Marx..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 8, 2020, 6:00 am

08/01/2020 - La Legge di Bilancio 2020 ha fortemente ridimensionato lo sconto in fattura, limitandolo ai soli lavori di efficientamento energetico di importo superiore a 200mila euro sulle parti comuni dei condomìni.   Lo ricordano il Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI) e Fondazione Inarcassa, sottolineando che, in sostanza, dallo sconto in fattura sono esclusi gli interventi per la messa in sicurezza sismica, cioè quelli che godono del sismabonus.   A tal proposito, CNI e Fondazione Inarcassa esprimono la più viva preoccupazione per una decisione che, come già sottolineato di recente, rischia di bloccare definitivamente la più importante operazione di messa in sicurezza del nostro patrimonio abitativo, incentrata sul sismabonus.   Il sismabonus - spiegano i progettisti - “è uno strumento fondamentale per prevenire e mitigare gli effetti devastanti del terremoto ed è inammissibile che lo sconto in fattura..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 8, 2020, 6:00 am

07/01/2020 - È stata prorogata al 22 gennaio 2020 la scadenza per partecipare al concorso ‘Buone pratiche in edilizia’ indetto da INAIL.   Il concorso nazionale “Archivio delle buone pratiche per la salute e sicurezza sul lavoro nei cantieri temporanei o mobili”, alla sua prima edizione, mira a creare e diffondere un archivio di buone pratiche di facile consultazione e semplice applicazione. Con l’iniziativa, l’INAIL intende sensibilizzare i partecipanti sul tema della prevenzione, per migliorare la sicurezza nei cantieri edili temporanei o mobili, riducendo il rischio di infortuni e malattie professionali. Alle buone pratiche, infatti, è attribuito ormai un ruolo strategico per la promozione della salute e della sicurezza nel settore edile.   Buone pratiche in edilizia, chi può partecipare Possono partecipare le imprese del settore edilizio che operano, anche indirettamente, nei cantieri temporanei o mobili, i..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: January 7, 2020, 6:00 am

07/01/2020 – Un anno in più per il Piano Casa della Campania. Lo ha disposto la legge finanziaria regionale (LR 27/2019), che ha prorogato fino al 31 dicembre 2020 le norme per il rilancio del settore edile.   Piano Casa Campania fino al 31 dicembre 2020 Fino al 31 dicembre 2020 si potranno presentare le domande per la realizzazione di interventi che prevedono l’ampliamento fino al 20% degli edifici residenziali e il cambio di destinazione d’uso di quelli a destinazione produttiva, che possono quindi sfruttare la volumetria interna.   Continuano inoltre ad essere incentivati gli interventi di demolizione e ricostruzione, che possono ottenere un premio volumetrico fino al 35%, e quelli di riqualificazione con contestuale delocalizzazione degli edifici situati nelle aree a rischio sismico, idrogeologico e vulcanico. Anche in quest’ultimo caso, il bonus di cubatura può arrivare al 35%. SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL PIANO CASA DELLA..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: January 7, 2020, 6:00 am

30/12/2019 – Dal 1° gennaio 2020, per effetto del Decreto Fiscale, entra in vigore il nuovo meccanismo per il controllo sul versamento delle ritenute fiscali negli appalti e nei subappalti di importo superiore a 200mila euro.   Con la risoluzione 108/E/2019, l’Agenzia delle Entrate, rispondendo ad una serie di dubbi degli operatori, ha chiarito che i controlli riguarderanno anche i contratti stipulati prima dell’avvento del Decreto Fiscale.   Ritenute negli appalti e subappalti, i chiarimenti del Fisco L’Agenzia delle Entrate ha spiegato che le disposizioni del Decreto Fiscale si applicano a decorrere dal 1° gennaio 2020. Questo significa che il nuovo meccanismo di controllo è operativo per le ritenute operate a decorrere dal mese di gennaio 2020, quindi relativamente ai versamenti eseguiti nel mese di febbraio 2020, anche per i contratti di appalto, affidamento o subappalto stipulati prima del 1° gennaio 2020.   L’Agenzia..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: December 30, 2019, 6:00 am

27/12/2019 - Un anno in più per lo Sport Bonus. Lo prevede la Legge di Bilancio 2020, che proroga gli incentivi fino al 31 dicembre 2020.   Sport Bonus fino al 31 dicembre 2020 Anche per il 2020 è previsto un credito d’imposta in misura pari al 65% delle erogazioni effettuate, riconosciuto alle persone fisiche e agli enti non commerciali nel limite del 20% del reddito imponibile e ai titolari di reddito d’impresa nel limite del 10 per mille dei ricavi annui.   Il credito d’imposta sarà riconosciuto per le erogazioni liberali in denaro effettuate nel corso del 2020 per interventi di manutenzione e restauro di impianti sportivi pubblici e per la realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche. Per il 2020 il limite complessivo di spesa previsto per lo sport bonus è pari a 13,2 milioni di euro, da ripartire in tre quote annuali di pari importo.  
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: December 27, 2019, 6:00 am

27/12/2019 - Edilizia sociale senza consumo di suolo e rigenerazione urbana secondo i princìpi ispiratori della Smart City. Con una dotazione di di 853,8 milioni di euro, la Legge di Bilancio per il 2020 dà il via al "Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare".   Qualità dell'abitare: 853,8 milioni di euro fino al 2033 Per l'attuazione del programma, la legge stanzia 12,18 milioni di euro per l’anno 2020, 27,25 milioni di euro per l’anno 2021, 74,07 milioni di euro per l’anno 2022, 93,87 milioni di euro per l’anno 2023, 94,42 milioni di euro per l’anno 2024, 95,04 milioni di euro per l’anno 2025, 93,29 milioni di euro per l’anno 2026, 47,15 milioni di euro per l’anno 2027, 48,36 milioni di euro per l’anno 2028, 53,04 milioni di euro per l’anno 2029, 54,60 milioni di euro per l’anno 2030, 54,64 milioni di euro per gli anni 2031 e 2032..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: December 27, 2019, 6:00 am

27/12/2019 - In arrivo dal 2020 4,24 miliardi di euro per l'avvio di programmi di investimento orientati alla sostenibilità ambientale e alla prevenzione dei rischi. La Legge di Bilancio 2020 istituisce presso il Ministero dell’economia e delle finanze (Mef), un Fondo con una dotazione di 470 milioni di euro per l'anno 2020, 930 milioni di euro per l'anno 2021 e 1.420 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023.   Sul totale, una quota non inferiore a 450 milioni di euro (150 milioni per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022) sarà destinata ad interventi per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra.   Green New Deal, i progetti per la sostenibilità Il Fondo, alimentato con i proventi della messa in vendita delle quote di emissione di C02, finanzierà dal 2020 progetti che abbiano come obiettivo la decarbonizzazione dell’economia, l’economia circolare, la rigenerazione urbana,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: December 27, 2019, 6:00 am

27/12/2019 - Efficienza energetica, rigenerazione urbana, sicurezza di scuole, strade e territorio, sostegno alla progettazione e asili nido. Su questi capitoli di spesa la Legge di Bilancio per il 2020 convoglia risorse a favore dei Comuni, Province, Città Metropolitane e Regioni.   Messa in sicurezza edifici e territorio: 8,75 miliardi di euro Saranno assegnati ai Comuni contributi per investimenti relativi a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio. Tra questi sono incluse anche le opere per l’efficientamento energetico degli edifici. Lo stanziamento per la realizzazione di questi obiettivi ammonta a 8,75 miliardi di euro: 350 milioni di euro per l’anno 2021, di 450 milioni di euro per l’anno 2022, di 550 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2023 al 2025, di 700 milioni di euro per l’anno 2026, di 750 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2027 al 2031, di 800 milioni di euro annui per ciascuno..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: December 27, 2019, 6:00 am

27/12/2019 - Nel 2020 i professionisti dovranno affrontare dei paletti aggiuntivi per l’accesso al regime forfetario. È il risultato della Legge di Bilancio per il 2020, che ha introdotto altri requisiti per usufruire delle agevolazioni in caso di redditi non elevati.   Partite Iva, regime forfetario al 15% I professionisti con redditi fino a 65mila euro potranno usufruire del regime forfetario, che prevede una tassazione al 15%.  L'Agenzia delle Entrate ha chiarito che per accedere al regime forfettario è necessario non superare i 65 mila euro di ricavi nell’anno precedente. Di conseguenza chi vuole passare al forfettario nel 2020 deve tener presente i ricavi del 2019. Per l'apertura delle nuove Partite Iva si potrà utilizzare il reddito presunto. Questo significa che chi inizia un’attività può avvalersi di questo regime comunicando, nella dichiarazione di inizio di attività,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: December 27, 2019, 6:00 am

27/12/2019 - Confermati per un altro anno l’ecobonus, il bonus ristrutturazioni e il bonus mobili. Lo prevede la Legge di Bilancio per il 2020, che rinnova il panorama normativo delle detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione edilizia ed energetica degli edifici. La legge ridimensiona il meccanismo dello sconto in fattura e finanzia il monitoraggio degli immobili per garantirne la sicurezza statica. Nessuna novità, invece, per il sismabonus e per l’ecobonus in condominio. Per queste agevolazioni la scadenza naturale è il 31 dicembre 2021.    Ecobonus fino al 31 dicembre 2020 La detrazione fiscale per la riqualificazione energetica degli edifici sarà prorogata per tutto il 2020. Saranno incentivati con un bonus del 65% gli interventi di riqualificazione energetica globale, i lavori sull’involucro, l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, la sostituzione degli impianti..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: December 27, 2019, 6:00 am

27/12/2019 - Tra pochi giorni sarà operativo il bonus facciate, la nuova detrazione introdotta dalla Legge di Bilancio 2020. L’agevolazione durerà un anno e si affiancherà, o in qualche caso sovrapporrà, alle altre detrazioni per la riqualificazione del patrimonio edilizio.   Bonus Facciate 90% nelle zone A e B Le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020, per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A (centri storici) e B (totalmente o parzialmente edificate) avranno diritto ad una detrazione dall'imposta lorda pari al 90%. Non è previsto un limite di spesa. Saranno ammessi al bonus facciate gli interventi sulle strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi. Tra questi anche quelli di sola pulitura e tinteggiatura esterna.    La detrazione sarà ripartita..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: December 27, 2019, 6:00 am

Comments are closed.