Notizie edilportale

Edilportale.com

Le ultime news dal mondo dell'edilizia

24/05/2019 – È possibile usufruire del bonus mobili per l’acquisto di apparecchi di illuminazione?   A questa domanda ha risposto l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.   Bonus mobili: ok all’illuminazione L’Agenzia ha ricordato che è possibile usufruire della detrazione Irpef del 50% relativa all’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ anche per apparecchi illuminanti.   L’acquisto di apparecchi di illuminazione, infatti, costituisce un necessario completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.   SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS MOBILI   Bonus mobili: quando si può chiedere Ricordiamo che la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici spetta per l’arredo di singole unità immobiliari o parti comuni di condomini; nel primo caso solo..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 24, 2019, 6:00 am

24/05/2019 – Cosa implica il rilascio del permesso di costruire in sanatoria e quali reati estingue? A questa e ad altre domande risponde la Cassazione con la sentenza 19221/2019.   Permesso di costruire in sanatoria, il caso La Cassazione si è pronunciata sul ricorso presentato dalla proprietaria di un immobile che, dopo aver commesso degli abusi edilizi, aveva ottenuto il permesso di costruire in sanatoria. Nonostante ciò, il Comune l’aveva condannata al pagamento di una multa.   Secondo la proprietaria, responsabile dell’intervento, al momento del rilascio del permesso di costruire in sanatoria era stata accertata la doppia conformità urbanistica. Questo significava, a detta della responsabile, l’estinzione di tutti i reati e le violazioni commesse.   Permesso di costruire in sanatoria, gli effetti I giudici hanno spiegato che con l’intervento realizzato erano state violate sia norme edilizie e urbanistiche sia..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 24, 2019, 6:00 am

24/05/2019 - Il Ministro dei Beni e le Attività Culturali, Alberto Bonisoli, ha firmato il decreto di approvazione del Piano Strategico ‘Grandi Progetti Beni Culturali 2020’. Lo fa sapere il Ministero dei Beni e le Attività Culturali (Mibac) con un comunicato del 20 maggio scorso.   Il Piano stanzia 46 milioni di euro per tre progetti da realizzare in Campania e in Lombardia. In particolare, vengono destinati circa 11 milioni di euro al “Progetto di Ampliamento Ipogeo per la realizzazione del Museo Permanente del Design italiano” a Milano; 30 milioni al “Grande progetto per la valorizzazione del Museo e Real Bosco di Capodimonte - Campus e la realizzazione cabinet delle porcellane” a Napoli e 5,2 milioni al progetto “Reggia in arte e design” della Reggia di Caserta.    Dalle Regioni parere negativo al Piano Il Mibac non ha coinvolto le Regioni in vista della scelta delle proposte da fare per l’individuazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 24, 2019, 6:00 am

24/05/2019 – Nulla di fatto per la reintroduzione dell’incentivo del 2% a favore dei progettisti dipendenti della Pubblica Amministrazione. Bocciata anche la possibilità che chi ha redatto il progetto a base di gara partecipi alla gara per realizzare l’opera e ottenerne l’affidamento in concessione.   Sono alcune delle novità giunte con gli emendamenti al ddl Sblocca Cantieri approvati dalle Commissioni Lavori Pubblici e Territorio del Senato.   Gli emendamenti cancellano i tentativi di modifica al Codice Appalti decisi con il DL Sblocca Cantieri (DL 32/2019), ma introducono anche altre forme di semplificazione, come l’utilizzo della pec.   Incentivo 2% ai progettisti della PA solo per programmazione e controllo Dopo le proteste delle associazioni rappresentative dei liberi professionisti, raccolte durante il ciclo di audizioni sullo Sblocca Cantieri, sfuma il tentativo di reintrodurre l’incentivo del 2% per..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 24, 2019, 6:00 am

23/05/2019 – Si è svolta ieri, a Roma, la quattordicesima tappa di Edilportale Tour 2019. Il dibattito si è focalizzato sul modo in cui il BIM sta cambiando la vita dei progettisti, portandoli ad una maggiore condivisione.   Ad aprire i lavori Juri Franzosi, responsabile FIDEC, che ha spiegato l’importanza di creare ‘connessioni’ tra i diversi attori della filiera, obiettivo raggiunto con la prima edizione del Forum Italiano delle Costruzioni. Le opportunità ci sono ma spesso gli attori della filiera sono avversari tra loro. È questa la tendenza da invertire per uscire dalla crisi.   L’importanza della condivisione cresce quando si parla di digitalizzazione e BIM, come ha mostrato l’architetto Susanna Eloisa dello Studio Alvisi Kirimoto +Partners attraverso alcuni esempi di progetti realizzati dallo studio. L’architetto Eloisa ha spiegato che le idee e le ispirazioni dello studio partono sempre..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 23, 2019, 6:00 am

23/05/2019 – Grazie ad un’adeguata illuminazione per esterni è possibile vivere il proprio giardino anche in assenza di luce del sole. Inoltre, la corretta illuminazione artificiale esterna è fondamentale per vivere in sicurezza e raggiungere agevolmente l’ingresso della propria abitazione.     Illuminazione per esterni: che caratteristiche deve avere I sistemi illuminanti per esterni devono resistere all'umidità, agli agenti atmosferici e agli sbalzi termici; generalmente, infatti, sono realizzati con materiali a tenuta stagna ed anticorrosione.   Per valutare il grado di protezione degli impianti luminosi si ricorre alla Norma CEI 70-1 (Norma italiana che corrisponde alla EN 60529) che descrive il grado di protezione dell’involucro (IP) di apparecchiature elettriche con tensione nominale non superiore a 72.5KV. Esiste anche il grado di protezione IK che indica il grado di resistenza meccanica..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 23, 2019, 6:00 am

23/05/2019 - La Toscana avrà presto una legge sul giusto compenso delle prestazioni erogate dai professionisti nei confronti sia della pubblica amministrazione che dei privati.   Lo fa sapere la Regione in un comunicato che annuncia l’approvazione da parte della Giunta regionale, su richiesta del presidente della Regione e dell’assessore alla presidenza, della proposta di legge “Disposizioni per la tutela delle prestazioni professionali rese a favore delle Amministrazioni regionale e locale e della committenza privata nell’ambito di procedimenti amministrativi”.   Il dispositivo - spiega la nota - prevede che, nelle procedure di acquisizione da parte della Regione dei servizi professionali erogati dai professionisti (come architetti, ingegneri, geometri, geologi, ecc.), le loro prestazioni devono essere remunerate secondo il principio del giusto compenso, in proporzione alla quantità, alla qualità, al contenuto, ovvero sulla..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 23, 2019, 6:00 am

23/05/2019 – La Sicilia ha recepito la norma nazionale relativa agli interventi esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti ad autorizzazione semplificata.   È stata, infatti, pubblicata sulla Gazzetta Regionale la Legge 5/2019 con cui la Regione ha adottato l'articolo 13 del DPR 31/2017, in vigore dal 6 aprile 2017 nelle regioni a statuto ordinario. La norma, infatti, si applicava da subito nelle Regioni a statuto ordinario, mentre nelle Regioni a statuto speciale e nelle Province autonome di Trento e di Bolzano deve essere attuata con specifico atto.   Autorizzazione paesaggistica semplificata in Sicilia: cosa prevede Adottando quanto prescritto dal DPR 31/2107, anche la Legge regionale individua i 31 interventi liberi e 42 di modesta entità che possono seguire l'iter semplificato.   Nell’Allegato A vengono definiti i piccoli interventi che, anche se realizzati su beni vincolati, sono esclusi dall’autorizzazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 23, 2019, 6:00 am

23/05/2019 - Chi acquista un appartamento dall'impresa che ha ristrutturato l’immobile ha diritto al bonus ristrutturazione solo per le spese riferibili alla parte esistente dell’immobile e non per quelle relative all’ampliamento dell’edificio. Lo afferma l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 150/2019 fornita ad un’impresa di costruzione che intende realizzare un intervento edilizio di ristrutturazione e ampliamento su un immobile recentemente acquistato e da rivendere successivamente a terzi.   L’impresa, in vista della vendita degli appartamenti, ha dunque chiesto se i futuri acquirenti potranno godere del bonus ristrutturazione previsto per l’acquisto (o l’assegnazione) di immobili già ristrutturati o se, invece, l’intervento possa essere considerato come mera ristrutturazione edilizia scorporando, in proporzione dal prezzo di vendita delle singole unità immobiliari, la quota parte relativa all’ampliamento. L’Agenzia..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 23, 2019, 6:00 am

23/05/2019 - Subappalto entro il 40% dell'importo complessivo della gara e procedura negoziata fino a 1 milione di euro. Lo prevedono due emendamenti al ddl Sblocca Cantieri approvati dalle Commissioni Lavori Pubblici e Territorio del Senato.   Subappalto, limite al 40% La possibilità di ricorrere al subappalto dovrà essere indicata dalle stazioni appaltanti nel bando di gara. La stazione appaltante di volta in volta indicherà la soglia massima, che non potrà superare la quota del 40% dell'importo complessivo del contratto di lavori, servizi o forniture. L’emendamento approvato pone una soluzione intermedia tra il limite del 30% fissato dal Codice Appalti e quello del 50% previsto dal DL Sblocca Cantieri.   Codice Appalti, le soglie per la procedura negoziata In base all’emendamento targato Lega, nelle gare di importo compreso tra 40mila euro e 150mila euro per i lavori, o fino alle soglie comunitarie..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 23, 2019, 6:00 am

22/05/2019 - Giunto alla sua quarta edizione, il roadshow punta al mondo della progettazione come punto nevralgico del sistema che porta all’innovazione del costruire. I temi proposti incroceranno BMS e BEMS con efficienza energetica, connettività a banda ultra larga, automazione d’edificio, system integration, proponendo una visione globale della progettazione 4.0. L'evento, organizzato da Anitec-Assinform, l’anima high tech di Confindustria, e promosso da ANCE, l’associazione italiana dei costruttori edili in collaborazione con Smart Building Italia, ha come titolo "La progettazione impiantistica dell'edificio 4.0" e mira a coinvolgere nel processo di innovazione impiantistica i progettisti. Proprio la progettazione, infatti, costituisce il momento cardine dell’edilizia 4.0, ovvero degli edifici in rete, intelligenti ed ecocompatibili e i progettisti costituiscono i principali influencer nelle scelte della committenza.    Le..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mastrolonardo@archiproducts.com (Stefania Mastrolonardo)
Posted: May 22, 2019, 1:00 pm

22/05/2019 - I Paesi membri dell’Unione europea sono alle prese con il recepimento della Direttiva 2018/844/UE (EPBD) sul rendimento energetico degli edifici e, in particolare, delle norme relative alla ristrutturazione. Per aiutarli ad interpretarli ed applicare al meglio le nuove regole, la Commissione europea ha pubblicato la Raccomandazione 786 dell’8 maggio 2019.   Le modifiche alla Direttiva EPBD concordate lo scorso anno - spiega la Commissione UE - creano un chiaro percorso verso il raggiungimento di uno stock di edifici a emissioni ridotte e a zero nell’Unione entro il 2050, scandito da tabelle di marcia nazionali e da finanziamenti e investimenti pubblici e privati.   Gli Stati membri - ricorda la UE - devono adottare strategie nazionali di ristrutturazione a lungo termine con una solida componente finanziaria per garantire la trasformazione degli edifici esistenti in edifici ad alta efficienza energetica e decarbonizzati e facilitare la transizione..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 22, 2019, 6:00 am

22/05/2019 - Come era da attendersi, purtroppo, l’ennesima tornata di revisione delle norme di settore rischia di scatenare una stagione di inaridimento del mercato delle progettazioni che è in calo ad aprile, dopo che a marzo si erano raggiunti valori record: infatti nel mese sono state bandite 182 gare (di cui 50 sopra soglia), con un valore di 51,9 milioni di euro (45,4 sopra soglia); rispetto al precedente mese di marzo il numero cala del 31,8% e il valore del 45,6%. Il confronto con aprile 2018 vede il numero calare del 33,3% e il valore del 10,1%.   I dati del primo quadrimestre, sempre per la sola progettazione, mostrano il valore ancora in campo positivo: nei primi quattro mesi del 2019 le gare sono state 864 (229 soprasoglia) per un valore di 234,4 milioni di euro (202,5 sopra soglia), il valore cresce del 28,6%, ma il numero cala del 23,1%. L’andamento positivo del mercato è dovuto ai bandi sopra soglia che crescono del 27,2% in numero e del..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 22, 2019, 6:00 am

22/05/2019 – Il proprietario di un terreno su cui sono presenti opere edilizie abusive è responsabile anche se i manufatti sono stati realizzati da altri. Lo ha affermato la Corte di Cassazione con la sentenza 19225/2019.   Abusi edilizi, risponde il proprietario del terreno La Cassazione ha spiegato che la responsabilità dell’abuso edilizio da parte del proprietario del terreno può essere desunta da elementi oggettivi, come la piena disponibilità giuridica e di fatto del suolo, la sua presenza sul luogo, lo svolgimento di attività di vigilanza sul bene, l’interesse a edificare una nuova costruzione e il legame di parentela con il committente dei lavori.   Si tratta di elementi che normalmente si presumono. È infatti difficile che il proprietario di un terreno, presente sul posto, non sia a conoscenza delle attività che vi si svolgono.   Per questi motivi, hanno illustrato i giudici, grava sull’interessato..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 22, 2019, 6:00 am

22/05/2019 - Edilportale Tour 2019 ha fatto tappa ieri a Firenze. Molti i professionisti riuniti per delineare insieme un’idea concreta di una nuova edilizia.   Ad aprire i lavori Elena Stoppioni, presidente di Save the Planet: “abbiamo solo 12 anni per salvare il mondo. Da qui al 2050 almeno 4 miliardi di persone vivranno in zone aride. Le risorse non sono infinite e dobbiamo cominciare a cambiare passo per salvare noi stessi e le generazioni future”.    Una strada possibile è stata proposta da Katiuscia Eroe, Responsabile Energia di Legambiente, con il progetto ‘Civico 5.0’ che coinvolge diversi settori, da quello edilizio a quello economico e sociale. Per pensare a un vero cambio culturale dobbiamo per forza pensare a un cambio di stili di vita. “Risparmiare energia ed efficientare le nostre abitazioni è necessario per vivere meglio”.   Soprattutto se si pensa che la maggior parte del nostro tempo la..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 22, 2019, 6:00 am

22/05/2019 - Ancora una volta le Regioni sono più celeri del Governo centrale nel legiferare in materia di equo compenso. Oggi tocca al Molise: in Assemblea legislativa regionale è stata infatti presentata una proposta di legge finalizzata alla tutela delle prestazioni professionali.   La proposta di legge - spiega il comunicato del Consiglio regionale - parte dalla necessità di tutelare la libera professione in un quadro economico preoccupante normando, a livello regionale, la gestione del pagamento dei compensi ai liberi professionisti.   Il fenomeno della mancata corresponsione o di forti ritardi nel saldo delle fatture per prestazioni libero-professionali - si aggiunge - è fortemente diffuso, complice una normativa lacunosa che contribuisce a dilatare i tempi dei pagamenti.   Partendo da tali considerazioni, la proposta di legge mira a tutelare il giusto compenso dei professionisti e ad eliminare l’evasione fiscale, in quanto..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 22, 2019, 6:00 am

21/05/2019 – La canna fumaria di modeste dimensioni non può essere abbattuta. Gli eventuali rischi per la salute, derivanti dallo smaltimento dei fumi, vanno valutati in modo adeguato. Lo ha spiegato il Tar Campania con la sentenza 592/2019.   I giudici si sono pronunciati sul caso della canna fumaria di un pub, realizzata dai gestori dell’esercizio commerciale senza l’accordo del condominio soprastante, che denunciando il fastidio e i rischi per la salute pubblica, aveva ottenuto dal Comune l’ordine di demolizione.   Canna fumaria e permesso di costruire Dopo i sopralluoghi del caso, il Tar ha rilevato le “piccole dimensioni” dell’impianto per lo smaltimento dei fumi e lo ha classificato come “volume tecnico, quindi opera priva di autonoma rilevanza urbanistico-funzionale”. Questo significa, hanno spiegato i giudici, che per la realizzazione della canna fumaria in questione non era necessario il permesso di costruire...
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 21, 2019, 6:00 am

21/05/2019 - Passi avanti per la centrale per la progettazione in Sicilia. Dopo l’istituzione dell’Ufficio Speciale per la progettazione regionale, nato con la Delibera 426/2018, e il Decreto 1/2019 contenente lo schema di convenzione tipo da utilizzare tra l'Ufficio Speciale per la Progettazione e gli Enti locali, con il decreto 16/2019 è stato definito il funzionamento dell’Ufficio speciale per la progettazione.   A livello nazionale manca la stessa solerzia. La centrale (o struttura) per la progettazione resta tra gli obiettivi del Governo, ma nonostante gli annunci, a distanza di mesi non è ancora stata approvata una norma che ne regola il funzionamento.   Ufficio speciale per la progettazione in Sicilia L’ufficio speciale per la progettazione, lo ricordiamo, avrà una durata di tre anni. Al suo interno lavoreranno 50 persone, provenienti da altre strutture della Regione, per velocizzare le attività progettuali..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 21, 2019, 6:00 am

21/05/2019 – Distorsione della concorrenza e danno per le piccole e medie imprese nel Decreto Crescita. Lo ha denunciato Rete Irene, che raggruppa una pluralità di imprese attive nel settore della riqualificazione energetica degli edifici, in una segnalazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in cui ha chiesto l’abrogazione o la modifica della disposizione. La segnalazione all'Agcm arriva dopo una serie di critiche mosse fin dall'inizio alla norma pensata dal Governo per dare maggiore impulso agli interventi di riqualificazione, ma che secondo Rete Irene potrebbe non avere gli effetti sperati.   Decreto Crescita, sconto al posto di Ecobonus e Sismabonus Sotto accusa c’è la norma che riconosce ai privati uno sconto immediato al poso dell’Ecobonus o del Sismabonus.   Il decreto stabilisce, lo ricordiamo, che il soggetto che effettuerà gli interventi di efficientamento energetico potrà..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 21, 2019, 6:00 am

21/05/2019 – Cessione del credito anche per gli interventi di ristrutturazione edilizia, messa a regime del sismabonus e benefici fiscali per chi affitta.   Queste alcune delle proposte contenute nel ddl 1759 che mira al sostegno del mercato immobiliare e alla rigenerazione urbana.   Bonus per la casa: le misure proposte Il provvedimento estende a coloro che eseguono interventi di ristrutturazione edilizia la facoltà di beneficiare, in luogo della detrazione, della cessione del corrispondente credito ai fornitori o ad altri soggetti privati. Oggi questa misura è prevista solo per il sismabonus e per l'ecobonus.    L'articolo 2, prevede che "a decorrere dall’anno 2020 la detrazione d’imposta per le spese relative a interventi di efficienza energetica degli edifici (ecobonus) si applica agli interventi effettuati su ciascun immobile, a qualsiasi titolo posseduto".    Sul fronte del sismabonus,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 21, 2019, 6:00 am

20/05/2019 - Online dalle 12.00 di oggi, sul sito di Invitalia, la piattaforma per la presentazione delle domande di agevolazione al Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica.   Nei giorni scorsi è stato registrato dal Corte dei conti il decreto interministeriale 5 aprile 2019 che detta le modalità operative per la presentazione delle domande.   Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica: 310 milioni di euro Il Fondo è finalizzato a sostenere gli interventi di efficienza energetica su edifici, impianti e processi produttivi realizzati da imprese, ESCO (Energy service company) e Pubblica Amministrazione.   Il Fondo prevede l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato e/o la concessione di garanzie su singole operazioni di finanziamento.   La dotazione finanziaria del Fondo, pari a 310 milioni di euro, mobiliterà un volume di investimenti nel settore dell’efficienza energetica di oltre 1,7 miliardi..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 20, 2019, 6:00 am

20/05/2019 – I teatri sono fin dall’antichità punti di riferimento per la vita culturale dei luoghi in cui sorgono. Questi edifici, antichi o contemporanei, attirano il pubblico non solo per le rappresentazioni che vi si svolgono all’interno, ma perché sono essi stessi delle opere d’arte, progettati molto spesso con tecniche all’avanguardia.   Eccone alcuni selezionati da Google Arts & Culture.   Accademia musicale Liszt, Budapest Fondata dal compositore ungherese Franz Liszt nel 1875, si trova in un edificio in stile Art Nouveau progettato da Flóris Korb e Kálmán Giergl. L'interno è decorato con ceramiche Zsolnay.  Foto: Google Arts & Culture - streetview   Elbphilharmonie, Amburgo Progettata dallo studio Herzog & de Meuron e aperta nel 2017, è una delle sale da concerto acusticamente più avanzate al mondo. La Grand Hall è progettata in modo tale che..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 20, 2019, 6:00 am

20/05/2019 – Sale da 100 euro a 400 euro il limite entro cui professionisti e imprese potranno emettere la fattura in modalità semplificata. La novità è in arrivo con il DM 10 maggio 2019, firmato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e in fase di pubblicazione.   Fattura elettronica semplificata Il vantaggio della fattura semplificata è l’indicazione di un minor numero di informazioni rispetto a quella ordinaria. Il committente può essere indicato solo col numero di Partita Iva o con il codice fiscale, senza dover inserire i dati anagrafici completi.   È inoltre possibile annotare solo la descrizione dei servizi resi e indicare l’ammontare complessivo del corrispettivo invece della distinta esposizione di imponibile e imposta.   La fattura in modalità semplificata è vietata per le cessioni intracomunitarie e per talune tipologie di operazioni non soggette a Iva per difetto del..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 20, 2019, 6:00 am

20/05/2019 – L’Agenzia delle Entrate pubblica le guide aggiornate relative al Bonus Mobili e al Bonus ristrutturazione ribadendo che la mancata o tardiva trasmissione della comunicazione all’Enea dei dati degli interventi agevolati che permettono anche risparmio energetico non implica la perdita del diritto alle detrazioni.   La ‘novità’ inserita nelle nuove guide conferma quanto già spiegato dall’Agenzia nella Risoluzione 46/E del 18 aprile 2019.   Bonus mobili e ristrutturazioni: l’invio dati all’Enea La ‘questione’ dell’invio dei dati all’Enea nasce con la Legge di Bilancio 2018 che ha introdotto l’obbligo di inviare all’Enea, a partire dal 1° gennaio 2018, una comunicazione legata alla detrazione del 50% sugli interventi di ristrutturazione edilizia che consentono anche di conseguire un risparmio energetico e all’acquisto di elettrodomestici, con..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 20, 2019, 6:00 am

17/05/2019 - Semplificazione della Scia, tempi contingentati per le conferenze di servizi, diritto degli interessati ad intervenire personalmente in un procedimento amministrativo, responsabilità del funzionario ‘ritardatario’ e sanzioni per il burocrate inadempiente.   Sono alcune delle novità contenute nella legge sulla semplificazione amministrativa, approvata dall’Assemblea Regionale Siciliana.   Le novità di maggior rilievo introdotte dalla legge - spiega una nota della Regione - consistono nell’adozione di molteplici strumenti volti a semplificare la vita di cittadini e imprese, migliorando il rapporto con la Pubblica amministrazione.   Fra questi: il silenzio-assenso che prevede, in numerosissimi casi, il rilascio automatico dell’autorizzazione nel caso in cui l’amministrazione non si pronunci entro 60 giorni; la semplificazione degli istituti della segnalazione certificata di inizio attività (Scia);..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 17, 2019, 6:00 am

17/05/2019 – L’Enea ricorda quali requisiti bisogna rispettare per usufruire dell’ecobonus per l’acquisto e la posa in opera di sistemi ibridi e microcogeneratori in sostituzione di impianti esistenti.   Sono stati, infatti, aggiornati lo scorso 9 maggio i Vademecum su Sistemi ibridi e Microcogeneratori.   Sistemi ibridi: in cosa consistono e come accedono all’ecobonus La detrazione del 65% delle spese sostenute, fino a 30.000 € per unità immobiliare, è possibile se: - il sistema ibrido deve essere costituito da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro; - ai sensi dell’Allegato I al DM 06 agosto 2009, il rapporto tra la potenza termica nominale della pompa di calore e la potenza termica utile nominale della caldaia deve essere≤ 0,5; - il COP della pompa di calore deve essere almeno pari ai pertinenti..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 17, 2019, 6:00 am

17/05/2019 - “È necessario un intervento normativo organico per promuovere e sviluppare interventi di rigenerazione urbana”. Nelle prossime settimane OICE “si metterà al lavoro per elaborare una proposta di legge per un testo unico”.   È questo l’impegno preso nel convegno “Rigenerazione urbana o consumo del suolo”, organizzato ieri a Roma dall’OICE, l’Associazione che riunisce le società di ingegneria e di architettura italiane aderente a Confindustria, al quale hanno partecipato i presidenti degli Ordini degli ingegneri e degli architetti di Roma, Napoli e Milano, professori delle facoltà di ingegneria e architettura ed esperti giuristi di diritto urbanistica, oltre all’assessore all’urbanistica del Comune di Roma, Luca Montuori. Per il presidente di OICE, Gabriele Scicolone, “i temi della rigenerazione urbana stanno sempre più assumendo un ruolo fondamentale..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 17, 2019, 6:00 am

17/05/2019 - Si è svolta ieri nel ridotto del Teatro della città di Pordenone la dodicesima tappa di Edilportale Tour 2019.   “Parlare di futuro non è semplice; non è facile lavorare con materiale che non esiste. Ma non ci resta altro che il futuro”. Lo ha affermato Fabio Millevoi, Direttore ANCE FVG e Vicepresidente AFI Associazione Futuristi Italiani, secondo il quale è necessario pensare al futuro come un processo: “dobbiamo spostare l’attenzione dal prodotto al processo e capire che il futuro non è in quello che abbiamo fatto ma in quello che succederà”.   La vera rivoluzione del 21° secolo è capire che dobbiamo lavorare insieme e fare rete. “È difficile ma non impossibile” - ha concluso Millevoi.   Lo hanno dimostrato Silvia Bean e Daniele Daneluzzi, organizzatori di ‘We need space’, che hanno presentato il progetto di rigenerazione del centro..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 17, 2019, 6:00 am

17/05/2019 – La revisione delle norme sulle distanze minime tra gli edifici in nome della rigenerazione urbana piace alla maggioranza. Dopo i tentativi di modifica del DM 1444/1968, fatti con le prime bozze dei Decreti Sblocca Cantieri e Crescita, ma non andati a buon fine, gli esponenti del Movimento 5 Stelle hanno riproposto i contenuti con due emendamenti al ddl Sblocca Cantieri.   Sblocca Cantieri: distanze tra edifici separati da strade Per ridurre il consumo di suolo, favorire la rigenerazione e razionalizzazione del patrimonio edilizio esistente e la riqualificazione delle aree degradate, l’emendamento presentato dal M5S (5.5) propone un’interpretazione dell’articolo 9 del DM 1444/1968.   L’emendamento presentato prevede che le distanze minime tra fabbricati tra cui siano interposte strade destinate al traffico dei veicoli, stabilite dall’articolo 9, siano applicate solo alle zone territoriali omogenee C, cioè quelle di..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 17, 2019, 6:00 am

16/05/2019 - Il Ministero dello Sviluppo Economico ha adottato il provvedimento che assegna i 500 milioni di euro stanziati in favore dei Comuni per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile.   I Comuni beneficiari del contributo, previsto - lo ricordiamo - dall’articolo 30 del Decreto Crescita (DL 34/2019), dovranno avviare i progetti entro il 31 ottobre 2019, pena la decadenza del contributo.   500 milioni di euro per 7.915 Comuni I contributi assegnati ai 7.915 Comuni italiani - a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione (FSC), il Fondo destinato al riequilibrio economico e sociale tra le diverse aree del Paese - variano in funzione della popolazione residente: da 50.000 euro per i Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti a 250.000 euro per i Comuni con oltre 250.000 abitanti.   In particolare: - 50.000 euro ai Comuni fino a 5.000 abitanti; - 70.000 euro ai Comuni tra 5.001 e 10.000 abitanti; - 90.000..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 16, 2019, 6:00 am

16/05/2019 – Quali autorizzazione sono necessarie per l’installazione di una piscina, nel proprio giardino, sul terrazzo o nel condominio, e come sapersi orientare tra i diversi modelli esistenti?   Nel focus di oggi ci concentreremo sulle autorizzazioni da richiedere per la realizzazione di una piscina e sugli aspetti fondamentali da conoscere per l’installazione.   Installazione piscina: quali permessi richiedere Generalmente la realizzazione di una piscina, comportando interventi edili invasivi e d’impatto significativo, richiede il Permesso di Costruire; anche se interrata, infatti, crea nuova volumetria e l’intervento si qualifica come nuova costruzione.   La richiesta va presentata insieme ai documenti di proprietà, gli elaborati progettuali e l’autocertificazione circa la conformità del progetto alle norme igienico sanitarie. Se si intende realizzare la piscina una zona vincolata, è inoltre necessaria..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 16, 2019, 6:00 am

16/05/2019 - “Credo che dopo tanti anni possiamo oggi affermare che viviamo una grande crisi di percezione”. Con queste parole Norbert Lantschner, Presidente della Fondazione ClimAbita, ha aperto l’undicesima tappa di Edilportale Tour 2019 che si è tenuta nel prestigioso MUSE di Trento.   Secondo il Presidente di ClimAbita, “abbiamo pochi anni per evitare il peggio. Questa generazione ha la possibilità di evitare un danno planetario”. Diventa necessario ridisegnare i grandi settori della nostra vita, ovvero: edilizia, trasporto e cibo. “Nell’edilizia siamo pronti da decenni”.    “C’è però un problema: a volte per seguire grandi linee progettuali ci dimentichiamo di seguire i grandi temi legati alla sostenibilità”. Con il linguaggio dell’architettura, presentando diversi progetti, Matteo Scagnol, founder di MoDus Architects, ha portato all’attenzione..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 16, 2019, 6:00 am

16/05/2019 - Molte luci ma altrettante zone d’ombra nell’Italia delle energie rinnovabili. Per la prima volta dopo 12 anni si riduce la produzione di energia prodotta da solare, eolico, bioenergie, così come vanno lentissimi gli investimenti nel settore.   Tuttavia, la nostra Penisola si conferma tra le nazioni più avanti nel mondo e con le maggiori opportunità su questo fronte, grazie a risorse fossil-free diffuse e differenti da nord a sud: oggi sono circa un milione gli impianti tra elettrici e termici installati in tutti i comuni italiani.   E non smentiamo la nostra fama di Paese del Sole: praticamente in ogni città, grande o piccola, e` installato almeno un impianto fotovoltaico, mentre sono 7.121 quelli del solare termico; 1.489 quelli del mini-idroelettrico (in particolare al centro nord) e 1.028 quelli dell’eolico (soprattutto al centro sud); 4.064 quelli delle bioenergie e 598 quelli della geotermia.   Grazie..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 16, 2019, 6:00 am

16/05/2019 - Tetto del 40% al subappalto, dietrofront sull’incentivo del 2% ai progettisti delle P.A., esclusione dalle gare delle imprese inadempienti verso i subappaltatori. Queste ipotesi di modifica del decreto Sblocca Cantieri incassano l’apprezzamento della Federazione Industrie Prodotti Impianti Servizi ed Opere Specialistiche per le Costruzioni e la Manutenzione (FINCO). Dubbi restano, invece, sulla previsione di appalti di servizi per le prestazioni energetiche degli edifici pubblici.   “FINCO - spiega la presidente Carla Tomasi in una nota - si è sempre dichiarata contraria all’aumento dal 30% al 50% della quota dei lavori subappaltabile; purtuttavia, l’ipotesi che sta circolando in queste ore di individuare una via intermedia (al 40%) potrebbe essere ragionevole, ferma restando, però, la non subappaltabilità delle lavorazioni ‘superspecialistiche’ (ex art. 89, comma 11 del Codice dei Contratti)..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 16, 2019, 6:00 am

16/05/2019 – I termini per l’emissione della fattura elettronica passeranno da 10 a 15 giorni. Lo prevede il disegno di legge per la semplificazione fiscale, approvato ieri dalla Camera.   Il ddl prevede che l’Agenzia delle Entrate potrà verificare con procedure automatizzate il corretto assolvimento dell’imposta di bollo virtuale già in fase di ricezione.   Semplificato anche il sistema di comunicazioni periodiche sulle liquidazioni Iva. La comunicazione del quarto trimestre sarà assorbita in quella complessiva di fine anno. I crediti Iva potranno inoltre essere ceduti anche trimestralmente.   Fattura elettronica, regole e tempistiche La Legge di Bilancio 2018 (L. 205/2017) ha introdotto l’obbligo di emissione e ricezione delle fatture elettroniche riferite alle operazioni di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati in Italia, nonché l’obbligo..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 16, 2019, 6:00 am

15/05/2019 – Escludere dalle gare chi, in precedenti appalti, ha tenuto comportamenti scorretti con la Stazione Appaltante e i subappaltatori. È l’obiettivo di un emendamento messo a punto dalla maggioranza e anticipato da Public Policy, che sarà esaminato durante la conversione in legge del decreto Sblocca Cantieri.  Ci sono anche altre modifiche al Codice Appalti in bilico su cui si continua a discutere. Si tratta dell'incentivo del 2%, che probabilmente non sarà reintrodotto, del limite al subappalto e delle soglie per le procedure negoziate. Argomenti su cui il confronto è ancora aperto.   Sblocca Cantieri, aumenteranno le cause di esclusione Se i contenuti della proposta dovessero essere confermati, nel Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) sarà inserita una nuova causa di esclusione, che colpirà le imprese affidatarie che siano risultate inadempienti non solo nei confronti di altre stazioni appaltanti,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 15, 2019, 6:00 am

15/05/2019 – Quali caratteristiche tecniche devono avere gli interventi che riguardano schermature solari e infissi per poter accedere all’ecobonus?   A sintetizzarlo l’Enea nei Vademecum su Schermature solari e Infissi, aggiornati lo scorso 9 maggio.   Schermature solari: requisiti tecnici L’Enea ha ricordato che per accedere alla detrazione del 50% delle spese per un massimo di 60.000 € per unità immobiliare è necessario rispettare che le schermature solari siano: - applicate in modo solidale con l’involucro edilizio e non liberamente montabili e smontabili dall’utente; - a protezione di una superficie vetrata; - installate all’interno, all’esterno o integrate alla superficie vetrata; - mobili; -  schermature “tecniche”; - possedere una marcatura CE, se prevista; - rispettare le leggi e normative nazionali e locali in tema di sicurezza e di efficienza energetica.   Inoltre,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 15, 2019, 6:00 am

15/05/2019 – L’efficacia del permesso di costruire può essere prorogata a discrezione dell’Amministrazione che ha rilasciato il titolo abilitativo. Con la sentenza 328/2019, il Tar Basilicata ha spiegato che, prima di decidere, bisogna valutare le cause che hanno impedito l’edificazione. Ma non solo, perché sulle istanze di proroga non può formarsi il silenzio assenso.   Permesso di costruire, proroga dell’efficacia I giudici hanno ricordato che, in base all’articolo 15, comma 2, del Testo Unico dell’edilizia (Dpr 380/2001) il termine per l'inizio dei lavori non può essere superiore ad un anno dal rilascio del titolo e quello di ultimazione non può superare tre anni dall'inizio dei lavori. Decorsi tali termini il permesso decade a meno che, prima della scadenza, non venga richiesta una proroga.   La proroga, si legge nel Testo Unico, può essere accordata, con provvedimento motivato,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 15, 2019, 6:00 am

15/05/2019 - Un importante protocollo di intesa volto ad attivare forme di collaborazione per contribuire alla diffusione della cultura della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro. È quello che hanno firmato martedì pomeriggio il Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), il Consiglio Nazionale Ingegneri (CNI) e il Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, rappresentati rispettivamente dal Ministro Marco Bussetti, dal Presidente Armando Zambrano e dal Capo Dipartimento Angelo Borrelli.   “La missione fondamentale della scuola è formare cittadini responsabili - ha dichiarato il Ministro Marco Bussetti -. È necessario che i ragazzi siano educati a corretti stili di vita sotto ogni aspetto. La salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro sono temi determinanti, su cui gli studenti devono maturare una consapevolezza massima, quale che sia il ruolo che andranno..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 15, 2019, 6:00 am

15/05/2019 – Il ‘Fondo Salva Pmi’ non sarà finanziato dalle imprese vincitrici delle gare; cambieranno anche i tetti per la procedura negoziata e la soglia del subappalto. Lo ha annunciato il deputato Agostino Santillo (M5S) durante il convegno “Sbloccacantieri, quali risorse, quali regole” che si è svolto ieri a Roma nella sede dell’Associazione nazionale costruttori edili (Ance).   La cosa importante - ha ribadito Gabriele Buia - presidente dell’Ance, è capire “se la cassa c’è - e soprattutto - l'impegno del Governo sul tema del loro immediato utilizzo”. Per le infrastrutture, ha rilevato l’Ance, ci sono 150 miliardi di euro complessivamente stanziati dalle ultime tre leggi di bilancio, ma la maggior parte delle risorse risulta bloccata. Lo Sblocca Cantieri è quindi un inizio, ma secondo i costruttori edili ora bisogna passare dalle parole ai fatti.   Per questo i costruttori..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 15, 2019, 6:00 am

14/05/2019 - La trasformazione dei paesaggi mediterranei e la loro fragilità a causa dei cambiamenti climatici e dei processi di abbandono; i paesaggi che esprimono molto bene l’attuale situazione di incertezza sociale ed economica.   Sono stati i temi del convegno nazionale “Mediterranea - Paesaggi Prossimi” che si è svolto lo scorso 10 maggio a Matera, promosso dall’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio (AIAPP), una articolata giornata di studio con lectio magistralis e panoramiche progettuali su quattro macro-temi: campagna felix, intelligent water management, paesaggi ludici e il progetto di mobilità dolce.   Il paesaggio agrario italiano è ancora una ‘campagna felix’? L’esigenza di abbandonare il modello di agricoltura industrializzata ormai non più sostenibile, in quanto causa di una continua perdita e diminuzione della risorsa terra, e al contempo l’importanza di recuperare..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: digregorio@edilportale.com (Rosa di Gregorio)
Posted: May 14, 2019, 6:00 am

14/05/2019 – I benefici contributivi riconosciuti ai datori di lavoro in regola potrebbero essere applicati a prescindere dai contratti applicati. È il dubbio emerso in seguito all’emanazione della Circolare 7/2019 dell’Ispettorato del Lavoro.   Un’ipotesi che lascia scontenti i sindacati. Fillea Cgil ha infatti chiesto il ritiro della circolare.   Contratto libero nei cantieri edili, la circolare dell’Ispettorato del lavoro L’Ispettorato ha emanato la circolare per rispondere ai dubbi sui benefici normativi e contributivi cui possono accedere i datori di lavoro in possesso del Documento unico di regolarità contributiva (Durc), che rispettano gli accordi e i contratti collettivi nazionali o regionali, territoriali o aziendali.   Ma cosa si intende per “accordi e contratti collettivi”?   A questo proposito è intervenuto l’Ispettorato. Nella circolare si legge che “al fine di verificare..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 14, 2019, 6:00 am

14/05/2019 – L’Agenzia delle Entrate definisce i diversi punteggi in base ai quali è possibile accedere alle agevolazioni previste dalla legge per i contribuenti soggetti ai nuovi indici sintetici di affidabilità (Isa) per il periodo d’imposta 2018.   È stato, infatti, pubblicato il Provvedimento 126200/2019 che permette la concreta applicazione degli Isa ai contribuenti esercenti attività d’impresa o arti e professioni, come previsto dall’articolo 9-bis del Dl 50/2017.   Isa: livelli di affidabilità e premi Gli Isa prevedono per il periodo d’imposta 2018 l’attribuzione di un grado di affidabilità fiscale riconosciuto a ciascun contribuente ed espresso in una scala che varia da 1 a 10. Il provvedimento fissa, in un range tra 8 e 9, i punteggi dei livelli di affidabilità che i contribuenti devono raggiungere per accedere ai benefici fiscali previsti.   Per coloro che raggiungono..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 14, 2019, 6:00 am

14/05/2019 – Quali caratteristiche deve avere un intervento di riqualificazione energetica globale per usufruire dell’ecobonus?   A spiegarlo l’Enea nel Vademecum sulla riqualificazione globale degli edifici, aggiornato lo scorso 9 maggio.   Ecobonus: le caratteristiche di un intervento globale L’Enea ha chiarito che la categoria degli "interventi di riqualificazione energetica" comprende qualsiasi intervento o insieme sistematico di interventi che incida sulla prestazione energetica dell'intero edificio.   Tra questi ci sono: - interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, - interventi di coibentazione di strutture opache e di sostituzione di finestre comprensive di infissi - impianti di cogenerazione, trigenerazione, allaccio alla rete di teleriscaldamento e collettori solari.   Per usufruire dell’ecobonus (che in questo caso corrisponde ad una detrazione del 65% delle spese totali sostenute..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 14, 2019, 6:00 am

14/05/2019 – Cresce il numero delle Partite Iva, soprattutto quelle rientranti nel regime forfetario. Merito delle novità introdotte dalla Legge di Bilancio per il 2019 (L.145/2018), che ha esteso la portata del sistema agevolato.   Partite Iva, boom di nuove aperture a inizio 2019 Secondo le rilevazioni dell’Osservatorio sulle partite IVA del Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef), nei primi tre mesi del 2019 sono state aperte 196.060 nuove partite Iva. In confronto al corrispondente periodo dello scorso anno si registra un aumento del 7,9%.   Il 77% delle nuove aperture di partita Iva è stato aperto da persone fisiche (in questo gruppo rientrano i professionisti), il 18,5% da società di capitali, il 3,5% da società di persone.   Riguardo alla ripartizione territoriale, il 45% delle nuove aperture è localizzato al Nord, il 22% al Centro e quasi il 33% al Sud e Isole.   In base alla classificazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 14, 2019, 6:00 am

13/05/2019 – Antiche e maestose, sono state testimoni di momenti salienti del passato. Sono le dimore storiche, che domenica 19 maggio saranno aperte e visitabili per la giornata nazionale delle dimore storiche organizzata dall’Associazione Dimore Storiche Italiane (ADSI).   Vediamone alcune   Palazzo Amarelli, Rossano - Cosenza Appartiene da sempre alla famiglia Amarelli, che tra i suoi avi annovera Alessandro, crociato nel 1101. La villa è contornata dagli alloggi dei coloni e da magazzini e officine per la trasformazione dei prodotti agricoli. Oggi ospita il Museo della Liquirizia.  Foto: Associazione Dimore Storiche Italiane    Villa dei Claricini Dornpacher, Cividale del Friuli - Udine Costruita intorno alla metà del XVII secolo, conserva una biblioteca di più di 5mila volumi e un vigneto dal quale si produce il vino de Claricini. Dal 1971 è la sede della Fondazione de Claricini Dornpacher, che..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 13, 2019, 6:00 am

13/05/2019 – La Pubblica Amministrazione inizia a tagliare i ritardi nei pagamenti. Lo rileva il Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef), che ha fotografato un’Italia a tre velocità. Nel frattempo è stata pubblicata la Legge Europea 2018, che modifica i tempi di pagamento previsti dal Codice Appalti. La norma sarà in vigore a partire dal 26 maggio.   I pagamenti della PA Il sistema informativo della Piattaforma per i crediti commerciali (PCC) ha registrato il pagamento di 20,3 milioni di fatture, su un totale di 28 milioni emesse nel 2018.    Lo stock di debito residuo scaduto e non pagato alla data del 31 dicembre 2018 risulta pari a circa 26,9 miliardi.    Va considerato, fa notare il Mef, che tutte le fatture per le quali non è stata effettuata la comunicazione del pagamento sono state considerate come non pagate. È quindi possibile che il debito relativo al 2018 risulti sovrastimato.   Italia..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 13, 2019, 6:00 am

13/05/2019 - È partita venerdì da Genova, con il convegno nazionale dei Giovani imprenditori edili dell’Ance, la campagna #bloccadegrado con i nastri gialli, pensata da Ance per la società civile per segnalare i casi di degrado, di incuria e di abbandono del territorio che necessitano di una reazione di tutti.   Al termine del convegno sono state presentate le foto e il sito www.bloccadegrado.it, che raccoglierà tutte le segnalazioni sul territorio di luoghi abbandonati, evidenziati con i nastri gialli e con i cartelli presenti nei kit che saranno distribuiti a tutti.   Alla mobilitazione hanno già aderito comitati civici, associazioni di categoria, rappresentanti delle istituzioni, come il sindaco di Milano, Beppe Sala, il governatore del Piemonte, Sergio Chiamparino, e da Genova il sindaco, Marco Bucci, e il governatore della Liguria, Giovanni Toti, presenti al Convegno insieme, tra gli altri, al viceministro delle Infrastrutture,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 13, 2019, 6:00 am

13/05/2019 – Misure positive, che rischiano però di essere dispersive. È il giudizio espresso dalla Rete delle Professioni Tecniche (RPT) durante un’audizione alla Camera sul Decreto Crescita.   Secondo RPT, le norme per la crescita sono “articolate per lo più in una molteplicità di incentivi che spesso intervengono in ambiti limitati e specifici, non organicamente correlati”. Sulla base di queste considerazioni, i tecnici hanno quindi formulato delle richieste di modifica da attuare durante la conversione in legge.   Sismabonus anche per la verifica della sicurezza degli immobili RPT considera positiva l’estensione del sismabonus per l’acquisto di case antisismiche alle zone a rischio sismico 2 e 3.   “Tuttavia - ribadisce - sul sismabonus e sugli interventi di mitigazione degli edifici privati e pubblici dal rischio sismico occorrerebbe avviare un piano e una politica di più ampio respiro..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 13, 2019, 6:00 am

10/05/2019 - Pur apprezzando i contenuti del Decreto Crescita, i costruttori edili chiedono uno sforzo aggiuntivo sulle misure per la rigenerazione urbana e la sostituzione edilizia e sul ‘sismabonus acquisti’ ed esprimono la loro contrarietà allo sconto alternativo alla cessione di ecobonus e sismabonus.   È questa, in estrema sintesi, la posizione dell’Associazione nazionale dei costruttori edili (Ance) sul Decreto Crescita, espressa ieri in audizione presso le Commissioni Bilancio e Finanze della Camera nell’ambito dell’esame del disegno di legge di conversione.   La delegazione dell’Ance, guidata dal vicepresidente economico-fiscale-tributario, Marco Dettori, ha espresso “apprezzamento per i contenuti del DL Crescita che, insieme al recente Documento di Economia e Finanza e al DL Sblocca Cantieri, rappresenta un primo segno tangibile della volontà di mettere il settore delle costruzioni al centro dell’agenda..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 10, 2019, 6:00 am

10/05/2019 – Nel mercato immobiliare italiano ci sono 30 milioni di unità immobiliari che necessitano di una riqualificazione energetica; di questi, 2 milioni sono in pessime condizioni. Questi alcuni dati presentati da Marco Marcatili, economista presso Nomisma, intervenuto ieri alla tappa di Bologna di Edilportale Tour 2019.   Mercatili ha evidenziato che il 35% della popolazione italiana avrebbe voglia di riqualificare la propria casa ma non lo fa perché non ha le possibilità economiche. La sfida del progettista è, quindi, saper aiutare i propri clienti a sfruttare al meglio le opportunità offerte dalla legislazione, come la cessione del credito per ecobonus e sismabonus.     Anche Luca Dondi dall’Orologio, Amministratore Delegato Nomisma, ha parlato dei dati relativi al mercato immobiliare: gli studi della società di ricerche statistiche rilevano che le compravendite hanno ricominciato a crescere quando..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 10, 2019, 6:00 am

10/05/2019 - È stato approvato ieri a maggioranza in Commissione, il disegno di legge della Giunta regionale pugliese in materia di ‘equo compenso’ per le prestazioni professionali rese in esecuzione di incarichi conferiti dall’Amministrazione regionale.   Secondo il legislatore regionale - spiega una nota del Consiglio -, il disegno di legge appare quanto mai opportuno, tenuto conto di quanto disposto dalla recente normativa nazionale che ha esteso il principio dell’equo compenso anche ai rapporti professionali con le P.A., in attuazione dei principi di trasparenza, buon andamento ed efficacia delle attività amministrative.   Equo compenso per i professionisti in Puglia L’obiettivo di questo disegno di legge - spiega Enzo Colonna, consigliere per Noi a Sinistra per la Puglia - è quello di riconoscere pienamente il valore sociale ed economico, nonché la dignità delle libere professioni, facendo in modo che..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 10, 2019, 6:00 am

10/05/2019 – Entro quanto tempo può essere impugnato un permesso di costruire? La risposta non è univoca. Come spiegato dal Consiglio di Stato, con la sentenza 2546/2019, i termini possono decorrere dall’inizio dei lavori o dal momento in cui si evincono le dimensioni definitive dell’edificio. Tutto dipende dall’edificabilità dell’area su cui sorge il manufatto realizzato.   Termini per impugnare il permesso di costruire, il caso I giudici si sono pronunciati sul caso di un edificio di tre piani fuori terra con seminterrato, realizzato, sulla base di un’autorizzazione degli anni Settanta, con copertura a tetto a falde in difformità dal progetto approvato, che prevedeva invece il lastrico solare. La difformità riguardava anche la costruzione di una balconata a piano terra e di qualche aggetto tamponato.   Nel 2001 era stato successivamente presentato un progetto per la sanatoria delle opere abusive realizzate,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 10, 2019, 6:00 am

10/05/2019 – Non trovano un assetto definitivo le modifiche al Codice Appalti che lo Sblocca Cantieri mira ad introdurre. Il pacchetto di emendamenti presentato dai relatori prevede alcune sostanziali modifiche sulle soglie per accedere alla procedura negoziata, l’incentivo del 2% riconosciuto ai progettisti interni alla Pubblica Amministrazione e subappalto.   Incentivo 2%, tanto rumore per nulla? Potrebbe tradursi con un niente di fatto il tentativo di reintrodurre l’incentivo del 2% per le attività di progettazione svolte dai dipendenti della Pubblica Amministrazione.   L'emendamento, che propone la cancellazione dell'incentivo, arriva dopo le numerose proteste delle associazioni rappresentative dei liberi professionisti, raccolte durante il ciclo di audizioni presso le Commissioni Lavori Pubblici e Ambiente del Senato.   Se l’emendamento sarà confermato, ai tecnici interni alla PA resterà il bonus per le attività..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 10, 2019, 6:00 am

09/05/2019 – Gli spazi esterni, siano essi giardini o terrazzi, sono utilizzati maggiormente con l’arrivo della bella stagione; per sfruttarli spesso si installano strutture temporanee e leggere che proteggono dal sole estivo, come gazebo e ombrelloni.     Chi vuole installare tali strutture, però, deve informarsi sulle autorizzazioni necessarie, tenendo conto che il titolo abilitativo adeguato, necessario a non incorrere in un abuso, può variare a seconda del tipo di struttura che si installa e del contesto in cui è inserito il manufatto.   Gazebo e ombrelloni da giardino: cosa sapere prima di installarli I gazebo di limitate dimensioni e non stabilmente infissi al suolo rientrano negli interventi di edilizia libera e non necessitano di alcun titolo abilitativo, come previsto dal Glossario unico per le opere di edilizia libera. Se di dimensioni più grandi o ancorati al suolo richiederanno,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 9, 2019, 6:00 am

09/05/2019 - L’edilizia del futuro non può essere prevista come se fosse qualcosa di esterno alla nostra volontà ma va costruita con azioni presenti che vadano verso una direzione precisa. Questo il senso dell’intervento di Fabio Millevoi, vicepresidente dell’Associazione futuristi italiani, intervenuto ieri alla tappa di Padova di Edilportale Tour 2019.   Per Millevoi oggi la creatività è un satellite che ruota intorno alle informazioni e ai dati; di conseguenza, anche i bravi progettisti devono ‘creare’ un modello di edilizia del futuro partendo dai dati in loro possesso sulle costruzioni per risolvere bisogni che sì concretizzeranno in futuro.   Nel fare questo, i progettisti devono ricordare che il futuro non è una proiezione del presente ma sarà qualcosa di nuovo. Ad esempio, ha evidenziato come nel passato fosse possibile essere ‘soli’ nel processo edile mentre oggi, e soprattutto..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 9, 2019, 6:00 am

09/05/2019 – Un bando da più di 7 milioni di euro per l’antisismica. L’attività rientra nel Piano di riduzione del rischio sismico degli immobili dello Stato.   Piano di riduzione del rischio sismico, il bando Il bando, pubblicato dall’Agenzia del Demanio, riguarda 62 immobili distribuiti in 11 province di Toscana, Umbria, Piemonte e Valle d’Aosta.   Il bando è articolato in 6 lotti, 3 dei quali per i territori di Toscana e Umbria e 3 per Piemonte e Valle d’Aosta.   Oggetto della gara è l’affidamento dei servizi di verifica di vulnerabilità sismica, audit energetici, rilievi tecnici e progetti di fattibilità tecnico-economica (PFTE) degli immobili, per un importo complessivo a base d’asta pari a 7.152.081,77 euro.   I documenti di gara dovranno essere inviati esclusivamente in via telematica entro le ore 12 del 24 giugno 2019.    Piano di riduzione..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 9, 2019, 6:00 am

09/05/2019 - Emendamenti mirati, finalizzati a velocizzare i lavori pubblici e a sostenere e tutelare le piccole e medie imprese del comparto dell’edilizia. Puntano a questi obiettivi le proposte avanzate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per migliorare lo Sblocca Cantieri, ora in fase di conversione in legge.   Fondo ‘Salva Cantieri’ Il Mit ha rilevato che l’apertura di procedure di concordato a carico delle imprese di maggiori dimensioni ha implicato problematiche correlate alla soddisfazione dei crediti di subfornitori e subappaltatori che svolgono un ruolo nevralgico per il completamento delle opere pubbliche.    Per questo propone l’introduzione di un meccanismo generale di salvaguardia con un fondo “salva-cantieri”, che consentirà di anticipare una gran parte dei crediti vantati in casi di mancati pagamenti per crisi di impresa. Il Fondo verrebbe alimentato con piccole contribuzioni da parte..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 9, 2019, 6:00 am

09/05/2019 - La realizzazione di una veranda rappresenta un intervento di trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio con incremento delle superfici e dei volumi e necessita di permesso di costruire; non è, infatti, una pertinenza urbanistica né può essere camuffato da volume tecnico.   A spiegarlo il Tar della Campania nella sentenza 2318/2019 in cui elenca i motivi per cui è necessario il permesso di costruire.   Realizzazione veranda: è un aumento volumetrico   Il Tar ha ricordato che la creazione di un nuovo volume (come la veranda edificata sulla balconata di un appartamento) altera i prospetti e la sagoma dell’edificio, determinando una variazione planovolumentrica e architettonica dell'immobile.   I giudici hanno spiegato, infatti, che, in materia edilizia, una veranda è da considerarsi, in senso tecnico-giuridico, un nuovo locale autonomamente utilizzabile e difetta normalmente del carattere..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 9, 2019, 6:00 am

09/05/2019 – Entra nel vivo la cessione dei crediti corrispondenti alle detrazioni fiscali sugli interventi di riqualificazione energetica e messa in sicurezza antisismica degli edifici. L’Agenzia delle Entrate ha messo online la piattaforma su cui sarà possibile visualizzare, accettare o rifiutare le cessioni del credito comunicate al Fisco dagli amministratori di condominio.   Ecobonus e sismabonus, la piattaforma per la cessione del credito I cessionari potranno accedere alla piattaforma seguendo il percorso “La mia scrivania / Servizi per / Comunicare” e dovranno in seguito cliccare sul collegamento “Piattaforma Cessione Crediti”.   Dopo aver visualizzato i crediti, i cessionari potranno rifiutarli o accettarli. In caso di accettazione, i crediti saranno visibili nel loro cassetto fiscale e potranno essere utilizzati in compensazione tramite modello F24, indicando i codici tributo 6890 (ecobonus) e 6891 (sismabonus), come previsto..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 9, 2019, 6:00 am

08/05/2019 - Apprezzamento per le correzioni al Codice degli Appalti e spirito collaborativo nel proporre numerose modifiche. Così i Comuni e le Province hanno partecipato all’audizione presso le Commissioni Lavori Pubblici e Ambiente del Senato nell’ambito della conversione in legge del decreto Sblocca Cantieri (DL 32/2019).   Comuni: ‘ripristinare procedura negoziata tra 200mila e 1 milione di euro’ Tra le misure che incassano la soddisfazione dell’Associazione dei Comuni Italiani (Anci), c’è il ritorno al Regolamento Unico per la disciplina della fase di esecuzione degli acquisti di lavori, beni e servizi; e la possibilità di scelta delle modalità di acquisto di lavori, beni e servizi oltre le soglie già previste, per i comuni non capoluogo con una deroga all’obbligo di aggregazione prima previsto. Così come l’abrogazione dei termini ristretti per gli adempimenti di pubblicità..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 8, 2019, 6:00 am

08/05/2019 - È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 1 febbraio 2019 del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) che autorizza le Regioni ad utilizzare 1,55 miliardi di euro di mutui BEI per realizzare circa 900 interventi di messa in sicurezza, ristrutturazione e nuova costruzione di scuole.    Gli interventi finanziati sono quelli inclusi nei piani regionali triennali di edilizia scolastica di cui alla programmazione unica nazionale definita nel gennaio 2018, selezionati dalle Regioni e approvati dal MIUR.   Le Regioni potranno quindi realizzarli con mutui da richiedere alla Banca Europea per gli Investimenti (BEI) oppure alla Banca di Sviluppo del Consiglio d’Europa, attraverso Cassa depositi e prestiti (CDP).   Con il DM  appena diffuso, si attiveranno mutui per circa 248 milioni di euro nel 2019, circa 472 milioni di euro nel 2020, circa 398 milioni nel 2021, circa..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 8, 2019, 6:00 am

08/05/2019 - Un investimento di 25 milioni di euro da destinare a circa 300 progetti che hanno come obiettivo la riqualificazione delle periferie attraverso il potenziamento delle attività culturali e creative.   È il piano “Cultura Futuro Urbano”, un progetto del MIBAC che nasce per promuovere iniziative culturali nelle periferie delle città metropolitane e nei capoluoghi di provincia di tutta Italia, attraverso due bandi che sono stati presentati ieri pomeriggio al Collegio Romano, sede del Mibac.   Il Piano d’azione di 25 milioni di euro entro il 2021 finanzierà la realizzazione di nuovi servizi con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dell’intera collettività urbana, donando nuova personalità a scuole, biblioteche e opere pubbliche rimaste incompiute.   Un progetto intersettoriale d’avanguardia - spiega il Mibac - che invita alla collaborazione civica, un patto con..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 8, 2019, 6:00 am

08/05/2019 – Lo sconto al posto dell’ecobonus, previsto dal Decreto Crescita, piuttosto che essere una misura semplificatoria rischia di mettere a rischio le imprese. È l’opinione espressa dalle associazioni del sistema serramenti, che hanno chiesto al Governo un cambio di rotta.   Sconto al posto dell’ecobonus, il Decreto Crescita Il Decreto Crescita modifica le norme che regolano le detrazioni fiscali riservate ai proprietari che decidono di effettuare interventi di riqualificazione energetica sulle proprie abitazioni.   Il decreto stabilisce che il soggetto che effettuerà gli interventi di efficientamento energetico potrà ricevere un contributo, anticipato dal fornitore che ha effettuato l’intervento, sotto forma di sconto sul corrispettivo spettante. Il contributo sarà recuperato dal fornitore sotto forma di credito d'imposta, di pari ammontare, da utilizzare esclusivamente in compensazione, in cinque..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 8, 2019, 6:00 am

07/05/2019 - Il decreto Sblocca Cantieri manca il suo obiettivo e rischia di produrre come unico risultato il rendere meno trasparente il settore dei lavori pubblici nell’assegnazione dei lavori e dei subappalti, nella definizione e autorizzazione dei progetti, nella vigilanza sulle infiltrazioni della criminalità organizzata, con il rischio di pesanti ricadute sui costi economici e ambientali a carico della comunità.   Lo sostengono le associazioni ambientaliste Kyoto Club, Legambiente e WWF che venerdì scorso hanno inviato le loro osservazioni e proposte di emendamento ai membri delle Commissioni Ambiente e Lavori Pubblici del Senato che entro oggi 7 maggio, con fretta singolare, dovranno votare il provvedimento.   Le critiche delle tre associazioni si concentrano sulle modifiche introdotte dall’articolo 1 del DL 32/2019 a numerose disposizioni del Codice degli Appalti e su quanto stabilito nell’art. 4 e nell’art. 5 dello stesso..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 7, 2019, 6:00 am

07/05/2019 - Infrastrutture efficienti, scuole sicure, città intelligenti e sostenibili, modelli abitativi capaci di rispondere alle nuove esigenze sociali, nuovi spazi urbani pensati per migliorare la vita di chi ci abita e ci lavora sono le priorità per un Paese che ha a cuore la sicurezza e il benessere sociale dei cittadini, che non si arrende all’immobilismo e vuole tornare a crescere.   Questi, in sintesi, sono gli obiettivi sottolineati dall’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) durante l’audizione sul decreto Sblocca Cantieri (DL 32/2019) presso le Commissioni riunite Lavori Pubblici e Territorio ed Ambiente del Senato.    Sblocca Cantieri, Ance: primi segnali positivi I decreti Sblocca Cantieri e Crescita, insieme al Documento di Economia e Finanza (Def), rappresentano, secondo il vicepresidente Edoardo Bianchi, che ha rappresentato l’Ance in audizione, un primo segno tangibile della volontà di mettere..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 7, 2019, 6:00 am

07/05/2019 - La lettura del testo del decreto Sblocca Cantieri non conferma le promesse che l’hanno preceduto e non consente, di fatto, molte accelerazioni e semplificazioni delle gare e dei ‘cantieri’, agendo di nuovo più sulla fase di selezione del contraente che dell’esecutore.   Inizia così l’audizione della Rete Professioni Tecniche - rappresentata dal Coordinatore Armando Zambrano e dai consiglieri Maurizio Savoncelli, Francesco Peduto, Mario Braga e Rino La Mendola - presso le Commissioni Lavori Pubblici e Ambiente del Senato nell’ambito della conversione in legge del decreto Sblocca Cantieri (DL 32/2019).   Le più evidenti criticità riguardano le disposizioni su offerta economicamente più vantaggiosa, incentivo ai dipendenti tecnici P.A., estensione dell’ambito di applicazione della procedura aperta, e, in particolare, consente di effettuare interventi di manutenzione, anche..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 7, 2019, 6:00 am

07/05/2019 – Le distanze tra edifici si misurano in modo lineare e non radiale, come invece accade per le distanze rispetto alle vedute. Lo ha spiegato la Cassazione con la sentenza 10580/2019.   I giudici hanno chiuso con questo parere un caso iniziato qualche anno fa alla luce delle norme al momento in vigore. La decisione è stata presa a settembre 2018, anche se poi la pubblicazione è avvenuta nei giorni scorsi.   Bisogna considerare che la normativa sulle distanze sta cambiando. Il decreto Sblocca Cantieri, ora in fase di conversione in legge, prevede infatti una serie di novità.   Distanze tra edifici: si misurano in modo lineare I giudici hanno ricordato che, in base all’articolo 873 del Codice Civile, le distanze tra edifici non possono essere minori di 3 metri. Questo per impedire la formazione di intercapedini nocive.   La norma va applicata nel caso in cui i due fabbricati, sorgenti da bande opposte rispetto alla..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 7, 2019, 6:00 am

06/05/2019 - Giornata fitta di audizioni quella di oggi per le Commissioni riunite Lavori pubblici e Ambiente del Senato: sono oltre 15 i soggetti - tra associazioni imprenditoriali, sindacati, cooperative, associazioni del settore immobiliare, professionisti, enti locali - in audizione oggi nell’ambito della conversione in legge del decreto Sblocca Cantieri (DL 32/2019).   Ecco, in tempo reale, le posizioni espresse:   Confedilizia: ‘favorire gli interventi sugli immobili privati’ L’Italia ha un patrimonio immobiliare notevolissimo: 75milioni di unità. Se si favorissero gli interventi su questi beni che sono spesso datati ma bellissimi, borghi e centri storici, si avrebbe un miglioramento sia estetico che in termini di sicurezza. Lo ha detto il presidente di Confedilizia in Senato. “Pensavamo e pensiamo ancora ma con minori speranze che questa fosse una sede importante per intervenire, speriamo che in sede di conversione si possa fare..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 6, 2019, 6:00 am

06/05/2019 - La Regione Siciliana snellisce la procedura per il rilascio delle autorizzazioni a costruire nelle zone considerate a rischio sismico: gli uffici del Genio civile dell’Isola dovranno concentrare la propria attività di controllo solo su specifici interventi puntualmente individuati dalla DDG 189 del 23 aprile 2019 del Dipartimento tecnico regionale.   Lo fa sapere la stessa Regione in un comunicato, spiegando di aver proceduto a recepire con immediatezza le disposizioni del decreto Sblocca Cantieri.   Se, dunque, restano subordinate al rilascio delle autorizzazioni preventive le opere da effettuare nelle zone ad alta sismicità o ricadenti in aree classificate a rischio idrogeologico, basterà il deposito del progetto accompagnato da una dichiarazione di chi lo ha redatto, per quelle da realizzare nelle zone sismiche considerate a media e bassa sismicità.   Saranno invece esclusi, sia dall’obbligo dell’autorizzazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 6, 2019, 6:00 am

06/05/2019 – Può rimanere nel regime forfetario il professionista che nel 2019 risulta titolare di una partecipazione e amministratore di una società. Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate rispondendo all’interpello 133/2019, con cui ha posto anche una serie di paletti.   La domanda è stata posta da un professionista che per la mole di ricavi poteva essere ammesso al regime forfetario, ma era in possesso di una quota di partecipazione al capitale sociale di una Srl nella misura del 72%. Il professionista era anche amministratore della stessa società. L’attività del professionista era inoltre riconducibile a quella della società in cui possedeva la partecipazione.   Regime forfetario, come funziona la normativa L’Agenzia delle Entrate, ripercorrendo il panorama normativo che regola il sistema di tassazione per i professionisti, ha ricordato che il regime forfetario, introdotto dagli articoli da 54 a..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 6, 2019, 6:00 am

06/05/2019 – E’ in vigore da oggi il DM 25 gennaio 2019 sulla sicurezza antincendio nelle abitazioni che introduce misure di prevenzione commisurate all’altezza degli edifici.   Ricordiamo che per “altezza antincendi” negli edifici civili non si intende l’altezza di gronda, ma l’altezza massima misurata dal livello inferiore dell’apertura più alta dell’ultimo piano abitabile e/o agibile, escluse quelle dei vani tecnici, al livello del piano esterno più basso.   Antincendio condomìni: ecco cosa prevedono le nuove regole Il decreto, che aggiorna il DM 246/1987, individua quattro livelli di prestazione antincendio in base all’altezza antincendi dell’edificio: - L.P. 0 per gli edifici di altezza antincendi da 12 metri a 24 metri; - L.P. 1 per gli edifici di altezza antincendi da 24 metri a 54 metri; - L.P. 2 per gli edifici di altezza antincendi..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 6, 2019, 6:00 am

06/05/2019 – A cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, il mondo celebra il suo genio con una serie di mostre e rievocazioni. Gli studi e le invenzioni di Leonardo hanno toccato quasi tutte le branche del sapere. In questa sede vogliamo fornire una breve panoramica sulle macchine da cantiere. Ma non solo, perché l’ingegno di Leonardo ha esplorato anche le soluzioni ingegneristiche per la realizzazione di ponti e l’urbanistica immaginando una città ideale.   I modelli, realizzati sulla base dei disegni di Leonardo, sono esposti al Museo nazionale Scienza e Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano.     Gru a doppio braccio Questa doppia gru, oltre a lavorare in altezza, poteva ruotare permettendo rapidi travasi di materiali.  Foto: Museo nazionale Scienza e Tecnologia “Leonardo da Vinci”    Gru girevole Questo modello è un'interpretazione di uno studio per una gru girevole.  Foto: Museo..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 6, 2019, 6:00 am

03/05/2019 - È confermato nel testo del decreto Crescita (DL 34/2019) pubblicato in Gazzetta Ufficiale, lo stanziamento di 500 milioni di euro per l’anno 2019 in favore dei Comuni per realizzare interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile.   I 500 milioni di euro - a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione (FSC), il Fondo destinato al riequilibrio economico e sociale tra le diverse aree del Paese - sono attribuiti a ciascun Comune sulla base della popolazione residente: - 50.000 euro ai Comuni fino a 5.000 abitanti; - 70.000 euro ai Comuni tra 5.001 e 10.000 abitanti; - 90.000 euro ai Comuni tra 10.001 e 20.000 abitanti; - 130.000 euro ai Comuni tra 20.001 e 50.000 abitanti; - 170.000 euro ai Comuni tra 50.001 e 100.000 abitanti; - 210.000 euro ai Comuni tra 100.001 e 250.000 abitanti; - 250.000 euro ai Comuni con oltre 250.000 abitanti.   Le risorse sono destinate ad opere pubbliche in materia di: a) efficientamento energetico,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 3, 2019, 6:00 am

03/05/2019 - Le imprese di costruzione o di ristrutturazione immobiliare che acquistano interi fabbricati per demolirli, ricostruirli e rivenderli entro i successivi 10 anni, pagano l’imposta di registro e le imposte ipotecaria e catastale nella misura fissa di euro 200 ciascuna.   Lo prevede l’articolo 7 ‘Incentivi per la valorizzazione edilizia’ del decreto Crescita (DL 34/2019) appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale.   La ricostruzione deve essere conforme alla normativa antisismica, deve consentire il conseguimento della classe energetica A o B e può essere realizzata anche con variazione volumetrica rispetto al fabbricato preesistente, ove consentita dalle vigenti norme urbanistiche.   Nel caso in cui le suddette condizioni non vengano rispettate, le imposte di registro, ipotecaria e catastale sono dovute nella misura ordinaria e ad esse si aggiungono una sanzione del 30% delle stesse imposte e gli interessi di mora a decorrere..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 3, 2019, 6:00 am

03/05/2019 - Favorire la rigenerazione urbana, la riqualificazione del patrimonio edilizio e delle aree urbane degradate, la riduzione del consumo di suolo, lo sviluppo dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili e il miglioramento e l’adeguamento sismico degli edifici.   Anche a questo - oltre che ad accelerare la realizzazione delle opere pubbliche - punta il decreto Sblocca Cantieri (DL 32/2019) in via di conversione in legge al Senato, intervenendo sul Testo Unico dell’Edilizia (DPR 380/2001).   L’articolo 5 ‘Norme in materia di rigenerazione urbana’ del decreto-legge elenca le finalità: - indurre una drastica riduzione del consumo di suolo; - favorire la rigenerazione del patrimonio edilizio esistente; - incentivare la razionalizzazione di detto patrimonio edilizio; - promuovere e agevolare la riqualificazione di aree urbane degradate con presenza di funzioni eterogenee e tessuti edilizi disorganici o incompiuti,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: May 3, 2019, 6:00 am

02/05/2019 – Nel 2018 aumenta, anche se lievemente, il numero delle compravendite immobiliari nelle migliori classi energetiche (+6%), mentre è sceso sotto il 50% il peso sul mercato degli immobili di classe G, la peggiore.    Ad evidenziarlo il Report sulle dinamiche del mercato immobiliare in funzione delle caratteristiche energetiche degli edifici, frutto della collaborazione tra l’ENEA, l’Istituto per la Competitività (I-Com) e la Federazione Italiana degli Agenti Immobiliari Professionisti (FIAIP), presentato lo scorso 30 aprile a Roma.   Efficienza energetica, il peso della classe energetica nelle compravendite   Il Report, pur confermando l’importante peso che hanno gli immobili di classe G (classe energetica più scadente), ne registra un lieve calo rispetto all’anno precedente: nel 2018 le compravendite si attestavano tra il 37% (nel caso delle villette) e il 46% (nel caso delle ville unifamiliari)...
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 2, 2019, 6:00 am

02/05/2019 – Il Fondo ‘Sport e Periferie’ potrà contare su maggiori risorse nell’immediato, assicurandosi, nel 2019, 45 milioni di euro, in luogo dei 10 milioni previsti.   È stata, infatti, pubblicata la Delibera 10/2019 con cui il CIPE rimodula i fondi, anticipando le risorse previste per gli anni futuri dalla Delibera Cipe 16/2018.   Fondo Sport e periferie: la rimodulazione delle risorse La delibera modifica l’articolazione finanziaria del Piano operativo sport e periferie in questo modo: - anno 2019: milioni di euro 45,00 (in luogo di 10,00); - anno 2020: milioni di euro 25,00 (in luogo di 10,00); - anno 2021: milioni di euro 25,00 (in luogo di 10,00); - anno 2022: milioni di euro 25,00 (in luogo di 10,00); - anno 2023: milioni di euro 25,00 (in luogo di 10,00); - anno 2024: milioni di euro 20,00 (in luogo di 10,00); - anno 2025: milioni di euro 85,00 (in luogo di 190,00).   Le risorse dal 2019 al..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 2, 2019, 6:00 am

02/05/2019 - Per la realizzazione delle infrastrutture prioritarie, e il completamento di quelle ferme, il decreto Sblocca Cantieri prevede il silenzio assenso e l’accorciamento dei termini previsti dalle norme in materia di tutela dei beni culturali e ambientali. Si tratta di un numero di norme elevato e secondo il dossier elaborato dal Servizio studi del Senato bisognerebbe circostanziare meglio su quali disposizioni lo Sblocca Cantieri andrà ad impattare. Lo sblocco delle opere ferme passa anche attraverso il potenziamento del ruolo dei commissari straordinari. Figure già presenti nel panorama normativo, che potranno agire agilmente in deroga alle leggi sugli appalti, in collaborazione con le neonate cabine di regia governative.   Beni culturali e ambiente, silenzio assenso e tempi dimezzati Per sbloccare la realizzazione delle opere, il decreto stabilisce il principio del silenzio-assenso per il rilascio di determinati atti amministrativi..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 2, 2019, 6:00 am

02/05/2019 – “Gravi problemi di aspettative erronee, elusione fiscale, concorrenza sleale, eccessiva concentrazione del mercato, confusione, incertezza, rischio di una gran quantità di contenzioso futuro con l’Agenzia delle entrate e, per di più, un aggravio per la sostenibilità dei flussi del bilancio pubblico a parità di attività incentivate. Senza, per inciso, semplificare nulla”. Così Rete Irene, network di imprese per la riqualificazione energetica degli edifici, commenta una delle novità introdotte dal Decreto Crescita, in vigore dal 1° maggio.   Sconto immediato al posto di Ecobonus e Sismabonus Il Decreto Crescita modifica le norme che regolano le detrazioni fiscali riservate ai proprietari che decidono di effettuare interventi di messa in sicurezza antisismica e riqualificazione energetica sulle proprie abitazioni.   Il decreto stabilisce che il soggetto che effettuerà gli interventi..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 2, 2019, 6:00 am

02/05/2019 – Favorire l’acquisto di case antisismiche e la realizzazione di interventi di messa in sicurezza ed efficientamento energetico sulle proprie abitazioni. Con l’obiettivo di smuovere il mercato, e contemporaneamente promuovere la riqualificazione del patrimonio edilizio, il Decreto Crescita, in vigore dal 1° maggio, amplia e modifica le norme sulle detrazioni fiscali.   Sismabonus per l’acquisto case antisismiche Il Decreto Crescita potenzia il bonus per chi acquista una casa antisismica. Chi comprerà una unità immobiliare in un edificio demolito e ricostruito in zona 1, 2 o 3, potrà ottenere una detrazione pari al 75% del prezzo se dalla realizzazione degli interventi deriva una riduzione del rischio sismico che determini il passaggio a una classe di rischio inferiore, o dell’85% se si ottiene invece il passaggio a due classi di rischio inferiore.   Fino ad ora, questa possibilità è stata..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 2, 2019, 6:00 am

02/05/2019 – Interventi in zona sismica più snelli dalla denuncia al collaudo. Lo prevede il decreto Sblocca Cantieri (DL 32/2019) che ha iniziato il suo iter di conversione in legge al Senato.   Opere strutturali nelle zone sismiche Il decreto modifica e semplifica il Testo unico dell’edilizia (Dpr 380/2001) spiegando che la costruzione di opere “realizzate con materiali e sistemi costruttivi disciplinati dalle norme tecniche in vigore” devono essere denunciate dal costruttore allo sportello unico. Rispetto al passato, nel testo non si parla più di opere in conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica e viene eliminato il passaggio della trasmissione della denuncia di inizio di attività dallo sportello unico al competente ufficio tecnico regionale.   In caso di omessa denuncia dei lavori, il costruttore è punito con la pena dell'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda da 103..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: May 2, 2019, 6:00 am

02/05/2019 – Le tende da sole permettono, grazie alla loro capacità schermante, di proteggersi dal sole estivo, sfruttando maggiormente gli spazi esterni.   A seconda del tipo di struttura che si installa e del luogo nel quale ci si trova, bisogna richiedere specifiche autorizzazioni al Comune di appartenenza (consultando il Regolamento Edilizio) o al condominio in cui si risiede.    Tende da sole: cosa sapere prima di installarle Quando si installano manufatti leggeri per gli spazi esterni, è importante comprendere se l’intervento sia assimilabile ad interventi di edilizia libera; la realizzazione di tali strutture ha sempre generato dubbi sulle autorizzazioni necessarie ma la pubblicazione del Glossario unico per le opere di edilizia libera ha aiutato (anche se permangono alcuni dubbi) a mettere ordine in questo campo, specificando le tipologie di manufatti leggeri che rientrano negli interventi di edilizia libera e che non..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: May 2, 2019, 6:00 am

30/04/2019 – Quali requisiti devono soddisfare i dispositivi multimediali per il controllo da remoto per accedere all’ecobonus?   Le caratteristiche di tali dispositivi sono state elencate dall’Agenzia delle Entrate nella Guida all’ecobonus e dall’Enea nei Vademecum.   Dispositivi per il controllo da remoto: ecco quando accedono all’ecobonus Per le spese sostenute tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2019, è prevista una detrazione per l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda o climatizzazione delle unità abitative. L’obiettivo è aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte degli utenti e a garantire un funzionamento più efficiente degli impianti.   La detrazione spetta nella misura del 65% dell’intero importo speso, senza un limite massimo..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: April 30, 2019, 6:00 am

30/04/2019 – Il compenso del consulente tecnico di ufficio (CTU), chiamato a valutare un immobile pignorato, può essere calcolato sul prezzo di vendita e non sul valore di stima. Ma non solo, perché al professionista possono solo essere corrisposti acconti fino al 50% del valore di stima.   La Corte Costituzionale, con la sentenza 90/2019 ha chiuso il cerchio di una vicenda iniziata qualche anno fa con le proteste dei professionisti contro la Legge 132/2015, con cui sono state definite una serie di misure in materia fallimentare, tra cui i compensi dei professionisti esperti chiamati a collaborare con i giudici.   CTU, come funziona la determinazione dei compensi La Legge 132/2015 prevede che al momento dell’esproprio, il giudice determini il valore dell’immobile in base al valore di mercato e agli elementi forniti dal tecnico nominato. Il tecnico calcola la superficie, il valore per metro quadro in base alle..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: April 30, 2019, 6:00 am

30/04/2019 – No ad uno Stato di polizia tributaria. Ad affermarlo è l’Associazione italiana Dottori commercialisti, che ha messo sotto accusa il Decreto Sblocca Cantieri (DL 32/2019).   A finire sotto esame è una norma dello Sblocca Cantieri che modifica l’articolo 80 del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) sulle cause di esclusione dalle gare.   Sblocca Cantieri e esclusione dalle gare In base al Decreto Sblocca cantieri, “un operatore può essere escluso dalla partecipazione a una procedura d'appalto se la stazione appaltante è a conoscenza e può adeguatamente dimostrare che lo stesso non ha ottemperato agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse o dei contributi previdenziali non definitivamente accertati”.   Possono invece essere ammessi gli operatori che abbiano ottemperato ai loro obblighi “pagando o impegnandosi in modo vincolante a pagare le imposte o i contributi previdenziali..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: April 30, 2019, 6:00 am

30/04/2019 – Sono state concepite per velocizzare l’apertura dei cantieri. Sono le modifiche al Codice Appalti introdotte dal decreto “Sblocca cantieri” (DL 32/2019). Prescindendo dalle considerazioni sui tempi di approvazione della norma (il primo via libera del CdM è arrivato il 21 marzo, il secondo il 18 aprile e l'entrata in vigore il 19 aprile, cui bisogna aggiungere i 60 giorni per la conversione in legge), un po’ rallentati rispetto all’obiettivo di accelerazione dell’iter dei lavori, il decreto introduce misure che, in alcuni casi, sembrano limitare la concorrenza nell’ottica della semplificazione e non piacciono ai progettisti.   Progettisti, ci sarà meno lavoro? Una delle disposizioni che ha suscitato le proteste dei professionisti è la reintroduzione (seppur a tempo) dell'appalto integrato: questa procedura non sarà più vietata per le opere i cui progetti definitivi siano approvati..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: April 30, 2019, 6:00 am

29/04/2019 - Dall’avvio del Conto Termico ad oggi, sono state circa 202.000 le richieste di incentivi, corrispondenti a 546 milioni di euro impegnati, di cui 388 milioni per interventi realizzati da privati e 158 per interventi realizzati dalla Pubblica Amministrazione.   I dati arrivano dall’ultimo aggiornamento del contatore del Conto Termico (disciplinato dal DM 28 dicembre 2012 e dal DM 16 febbraio 2016) del Gestore dei Servizi Energetici (GSE) che monitora l’andamento degli incentivi impegnati attraverso il meccanismo che supporta la realizzazione di interventi di efficienza energetica e impianti termici alimentati a fonti rinnovabili presso privati e Pubbliche Amministrazioni.   SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL CONTO TERMICO   L’impegno di spesa per il 2019 del Conto Termico - spiega il GSE - ammonta complessivamente a 153 milioni di euro, con un incremento di 20 milioni rispetto al mese..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese)
Posted: April 29, 2019, 6:00 am

29/04/2019 – Si sono diffusi a fine Ottocento sfruttando lo sviluppo dell’energia elettrica su larga scala e iniziative pubblicitarie sui benefici derivanti dal loro utilizzo. Sono i radiatori, nati come preziosi elementi di design che riproducevano le forme delle stufe con un approccio tecnologico tutto nuovo.   La storia dei radiatori è esposta al Musée Electropolis di Mulhouse (Francia) e ripresa dal progetto Google Arts & Culture. Vediamo alcuni esempi.   Inizialmente, come dimostra questo modello, i radiatori erano oggetti costosi da esibire e si badava poco alla loro efficienza.  Foto: Musée Electropolis   A fine Ottocento, la diffusione delle lampade a incandescenza permise lo sviluppo di nuove tecnologie. Questo modello è stato utilizzato fino al secondo dopoguerra come fonte di calore supplementare. La maniglia serviva infatti a facilitare lo spostamento da un ambiente all’altro.  Foto: Musée..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: April 29, 2019, 6:00 am

29/04/2019 – In arrivo un concorso unico per 100 professionisti, di cui 80 tecnici, che lavoreranno allo sblocco delle opere ferme. A prevederlo è il Decreto Crescita.   Decreto Crescita, in arrivo concorsi per 80 tecnici Il decreto prevede l’assunzione di 80 unità di elevata professionalità tecnica nei settori dell’ingegneria (stradale, strutturale, edile e idraulica), dell’architettura e della geologia, oltre a 20 giuristi, esperti di gare e contratti pubblici, per accelerare l’affidamento delle gare e sbloccare risorse e cantieri.   A ogni Provveditorato interregionale alle Opere pubbliche saranno assegnate 3 risorse amministrative (2 al Provveditorato Piemonte/Liguria) e 12 professionalità tecniche (14 per quello di Roma). In questo modo la norma intende risolvere il blocco del turnover.   Gli oneri per queste assunzioni ammontano a “euro 325.000 per l’anno 2019 e 3.890.000 a decorrere..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella)
Posted: April 29, 2019, 6:00 am

29/04/2019 – Le partite Iva che erano in regime semplificato o ordinario (perché non presentavano i requisiti ai fini dell’applicazione del regime forfetario) ma che non hanno conseguito ricavi e compensi superiori a 65mila euro possono, a partire dal 2019, passare al regime forfetario.   A chiarirlo la Circolare 9/2019 dell’Agenzia delle Entrate in cui vengono specificati i requisiti e gli ambiti di applicazione del regime forfetario (introdotto dalla Legge di Stabilità 2015 e profondamente innovato dalla Legge di Bilancio 2019).   Come passare al nuovo regime forfetario L’Agenzia chiarisce che grazie alle modifiche normative operate dalla Legge di Bilancio 2019, i contribuenti che erano in regime semplificato perché non presentavano i requisiti ai fini dell’applicazione del regime forfetario, a partire dal 2019 possono applicare questo regime, senza dover fare alcuna comunicazione né esercitare una specifica..
Continua a leggere su Edilportale.com

Author: marra@edilportale.com (Alessandra Marra)
Posted: April 29, 2019, 6:00 am

Comments are closed.